Spazio

Terra e Luna fotografate da 3 milioni di chilometri di distanza

La sonda giapponese Hayabusa 2 ha scattato una foto del nostro pianeta insieme al suo satellite grazie al potente teleobiettivo della camera a bordo. 

La sonda Hayabusa 2 dell’Agenzia di Esplorazione Aerospaziale Giapponese (JAXA) ha scattato una foto unica che potete vedere qui sopra (anche ingrandita).

L’immagine, catturata il 26 novembre a 3 milioni di chilometri di distanza dalla Terra, immortala il nostro pianeta e la Luna sospesi sul sipario nero dello spazio. Per realizzare questo scatto quasi impossibile è stato sfruttato il potente teleobiettivo della stessa macchina fotografica impiegata per la navigazione ottica della sonda giapponese.

In viaggio per l’universo. La Hayabusa 2, lanciata nello spazio il 3 dicembre scorso, è una sonda automatica a propulsione ionica. Il suo obiettivo è raggiungere 162173 Ryugu, un asteroide di tipo C, ovvero particolarmente ricco di molecole di carbonio.

Dopo aver trascorso circa un anno e mezzo attorno al piccolo corpo celeste - il suo diametro si aggira intorno agli 0,87 km - e aver prelevato del materiale, la sonda giapponese dovrebbe fare ritorno sulla Terra nel 2020.

Nuovi importanti indizi. Una volta entrata nell’orbita del Ryugu, la sonda invierà un lander e tre rover sulla superficie dell’asteroide per raccogliere materiale da analizzare nella speranza di trovare nuovi indizi sullo sviluppo della vita sul nostro pianeta.

Questo progetto ambizioso è possibile grazie alle speciali caratteristiche dell’asteroide: i composti organici e minerali idrati - ovvero la cui struttura cristallina contiene acqua - presenti sulla sua superficie ricreano su Ryugu alcune delle condizioni primordiali all’origine del sistema solare. Queste potrebbero aiutare gli scienziati a portare alla luce altri segreti anche sulla nascita dell'Universo.

2 dicembre 2015
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us