Spazio

Tempo di passeggiate (spaziali) sulla ISS

Si è aperta una stagione di intense attività extraveicolari sulla Stazione Spaziale: da qui a fine anno, si lavorerà "all'aperto", nello Spazio, in 10 occasioni. Inclusa una EVA di sole donne.

Domenica 6 ottobre si è svolta la prima di cinque attività extraveicolari (EVA) destinate a sostituire le vecchie batterie che alimentano la Stazione Spaziale Internazionale. Gli astronauti Christina Koch e Andrew Morgan hanno rimosso tre grosse batterie al nickel-idrogeno e le hanno sostituite con due nuove e più efficienti batterie al litio, ciascuna delle quali è abbastanza potente da rimpiazzare due di quelle vecchie.

Un compito difficile. Il nuovo set dovrebbe durare fino alla fine della vita operativa della ISS, ma la sostituzione è un lavoro complesso e faticoso in corso dal 2017 e giunto ora soltanto a metà. Le batterie che alimentano la nostra base orbitante sono grosse come mezzo frigorifero e vanno posizionate in un punto non raggiungibile dai bracci robotici della ISS. Gli astronauti se le passano a mano, spesso comunicando alla cieca, perché il carico ingombrante ostacola la vista.

EVA, attività extraveicolare sulla Stazione spaziale
Dieci EVA complesse nell'arco di 3 mesi: era dai tempi del completamento della ISS, nel 2011, che non si assisteva a un ritmo di passeggiate spaziali così serrato. © NASA

Un gradito ritorno. Koch e Andrew effettueranno la seconda EVA di questa serie venerdì 11 ottobre. Un'altra passeggiata spaziale, questa volta eseguita da sole donne, è fissata per il 21 ottobre. In quell'occasione, Christina Koch lavorerà con la collega Jessica Meir, a sette mesi di distanza dalla EVA tutta al femminile (con un'altra astronauta ora rientrata, Anne McClain) che fu ufficialmente cancellata per la carenza di tute spaziali della giusta misura.

Finale intenso. Un altro ciclo di cinque passeggiate spaziali che inizierà a novembre servirà invece a riparare l'Alpha Magnetic Spectrometer, un laboratorio orbitante per la fisica delle particelle agganciato alla ISS, che non è stato progettato per essere aggiustato in orbita. Luca Parmitano e il collega Andrew Morgan hanno dedicato all'addestramento per questa missione quasi un terzo del loro tempo nei mesi precedenti al lancio. Hanno effettuato un numero molto superiore di EVA nella piscina di addestramento, sfruttando anche un nuovo sistema di sospensione - ARGOS - che riproduce la microgravità in maniera parziale, sulla strumentazione e nello scafandro.

10 ottobre 2019 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

ll ritratto, le scoperte, il viaggio sul brigantino Beagle di Charles Darwin, il grande naturalista che riscrisse le leggi della vita e sfidò il pensiero scientifico e religioso del suo tempo. E ancora: la mappa delle isole linguistiche in Italia, per capire dove e perché si parla cimbro, occitano, grecanico o albanese; niente abiti preziosi, gioielli e feste: quando l'ostentazione del lusso era vietata; ritorno a Tientsin, un angolo di Cina “made in Italy”.

ABBONATI A 29,90€

La scienza sta già studiando il futuro di chi abiterà il nostro Pianeta. Le basi lunari e marziane saranno il primo step per poi puntare a viaggi verso stelle così lontane da richiedere equipaggi che forse trascorreranno tutta la vita in astronavi-città. Inoltre: quanto conta il sesso nella vita di coppia; i metodi più efficaci per memorizzare e ricordare; perché dopo il covid l'olfatto e il gusto restano danneggiati. E come sempre l'inserto speciale Focus Domande&Risposte ricco di curiosi quesiti ai quali rispondono studi scientifici.

ABBONATI A 29,90€
Follow us