Spazio

Sulla Luna sono sbarcati migliaia di tardigradi invincibili o quasi

A bordo della sonda israeliana che qualche mese fa si è schiantata sulla Luna c'erano anche migliaia di tardigradi, microrganismi quasi... immortali: daranno vita alla prima colonia lunare?

Lo scorso mese di aprile la sonda israeliana Beresheet della Società privata SpaceIL ha concluso il suo viaggio, fino a quel punto perfetto, dal nostro Pianeta alla Luna, con uno schianto. Finora si sapeva che il suo piccolo carico comprendeva, tra l'altro, la la prima biblioteca lunare di Arch Mission (una Fondazione che ha l'obiettivo di archiviare le conoscenze dell’uomo per renderle disponibili alle future generazioni) e un archivio digitale con 30 milioni di pagine su tutto (o quasi) lo scibile umano.

Ora si scopre che il lander lunare trasportava anche migliaia di tardigradi disidratati.

OSPITI A BORDO! I tardigradi sono piccoli invertebrati dotati di una particolare caratteristica: sono capaci di sopravvivere a condizioni ambientali ostili come accade a pochi altri organismi viventi. E si voleva sperimentare se fossero in grado di sopravvivere anche nell’ambiente lunare.

space company, SpaceIL, sonda Beresheet, Luna, Israele
Il viaggio della sonda Beresheet alla Luna era stato perfetto © SpaceIL

Nessun pericolo! A proposito della biblioteca, il fondatore di Arch Mission, Nova Spivack, sostiene che potrebbe essere sopravvissuta all’impatto (si trattava di un oggetto simile a un dvd, composto da sottilissimi fogli di nichel). E i tardigradi? Se il "timore" è che possano andare alla conquista del nostro satellite, sembra che non ci sia da preoccuparsi: sono, infatti, in parte imprigionati in una resina epossidica insieme a milioni di cellule umane, vegetali e microrganismi, in parte attaccati col nastro adesivo impiegato per sigillare il prezioso carico della sonda. In ogni caso, per chi, nonostante tutto, fosse in apprensione per la sorte dei tardigradi, qualcuno sta già pensando a una missione per recuperarli e riportarli a casa.

8 agosto 2019 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us