Spazio

I misteriosi "segnali" dello spazioplano cinese sul Nord America

Un misterioso spazioplano cinese sembra emettere misteriosi segnali quando sorvola gli Usa. Nel frattempo un veicolo spaziale segreto americano ha ritardato il suo lancio.

Dopo la recente messa in orbita di una navetta spaziale cinese, chiamata Shenlong, sono stati registrati non meglio precisati "segnali" sull'area del Nord America. Mentre compie l'orbita terrestre, Shenlong (così chiamata in onore di uno spirito drago della mitologia cinese) risulta circondata da cinque oggetti misteriosi. La US Space Force, la forza armata americana che vigila su quanto accade nello spazio, sta monitorando tali oggetti senza rilasciare dettagli sul loro scopo.

Monitorato. Nel frattempo Scott Tilley, un astronomo dilettante noto per tracciare oggetti orbitali, ha esaminato i segnali emessi dalla navetta. I segnali stessi sembrano intensificarsi sopra alcune zone del Nord America, alimentando speculazioni dopo il precedente abbattimento da parte degli Stati Uniti di un oggetto cinese sospettato di spionaggio.

Tilley collabora con S2A Systems, un gruppo svizzero specializzato nella sorveglianza spaziale in banda ottica, cioè nel visibile, e la collaborazione ha tenuto d'occhio l'aereo sin dal suo lancio avvenuto il 15 dicembre.

Oggetti etichettati. Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha designato i cinque oggetti portati in orbita da Shenlong con le lettere da B a F, mentre con "oggetto A" ha etichettato lo Shenlong stesso. L'oggetto B invece, secondo S2A Systems, risulta essere "molto luminoso" e ha mostrato "caratteristiche che farebbero pensare ad uno stadio superiore di un razzo".

L'oggetto C sembrebbe essere un debole frammento di detrito che ruota rapidamente su se stesso. Anche l'oggetto F è piuttosto "debole", ma non è stata ancora rilevata alcuna rotazione. «Effettueremo ulteriori misurazioni nelle prossime settimane», fanno sapere da S2A System. Si ritiene che gli oggetti E e D siano satelliti portati in orbita dalla navetta, anche se di loro si conosce pochissimo. 

Doveva controllare i rivali? Un annuncio apparso sulla stampa cinese descriveva lo scopo dell'aereo spaziale come quello di fornire "supporto tecnico per l'uso pacifico dello spazio", ma le autorità cinesi hanno tenuto segreti i dettagli, così come hanno fatto i funzionari americani riguardo al loro velivolo X-37B (già protagonista in passato di missioni coperte da un notevole riserbo) in partenza da Cape Canaveral.

Per la vigilia del lancio dell'aereo spaziale cinese, infatti, gli Stati Uniti avevano in programma di lanciare il loro aereo "spia". Il lancio americano è stato poi rinviato e attualmente è programmato per le 2 del mattino di venerdì 29 dicembre ora italiana).

Non una coincidenza. Gli Usa ritengono che potrebbe non essere una coincidenza che il lancio cinese fosse stato programmato proprio in quella data.

«La capacità di mettere qualcosa in orbita, fargli svolgere alcuni compiti e ricerche e portarlo a casa è qualcosa di estremamente avanzato», ha detto il generale Chance Saltzman, capo delle operazioni spaziali della Space Force. «Non sorprende che i cinesi siano estremamente interessati al nostro spazioplano», ha detto. «E noi siamo estremamente interessati al loro», ha sottolineato parlando di questi velivoli spia orbitali senza pilota e riutilizzabili.

28 dicembre 2023 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us