Spazio

Il prossimo lancio di prova per la navicella Starship di SpaceX previsto per il 14 marzo?

Tra comunicazioni ufficiali e ricostruzioni ufficiose è probabile che la data del terzo lancio di prova della navetta Starship di SpaceX sia il prossimo 14 marzo.

SpaceX ha fatto sapere che il prossimo lancio del razzo Starship dovrebbe avvenire il 14 marzo, a condizione di ottenere per quella data il rilascio dei permessi da parte della Federal Aviation Administration (FAA). Quest'ultima, infatti, sta ancora vagliando i dati delle esplosioni avvenute con il lancio di Starship-2, ma sembrerebbe che entro il 14 marzo i permessi per il terzo volo verranno rilasciati. L'ora di lancio non è ancora stata ufficializzata, ma incrociando varie informazioni ufficiose si può ipotizzare che la partenza dovrebbe avvenire attorno alle 14:00 ora italiana.  

Gli (ambiziosi) obiettivi del prossimo lancio di prova di Starship

Gli obiettivi di questo lancio, che è il terzo della serie, sono molto più complessi rispetto ai precedenti. Il primo lancio infatti, avvenuto il 20 aprile del 2023 aveva come obiettivo minimo quello di far partire il razzo dalla rampa di lancio, mentre il secondo, avvenuto lo scorso 18 novembre 2023, aveva come traguardo quello di realizzare la separazione della navetta vera e propria dallo stadio principale, chiamato comunemente "booster". In entrambi i casi gli obiettivi sono stati raggiunti.

Alcune delle prove in programma. Con la prossima prova SpaceX alza l'asticella e si pone di realizzare varie operazioni, parecchio complesse. Innanzitutto, dopo 12 minuti dal lancio, si vuole tentare l'apertura del portello di carico di Starship, da dove in futuro, usciranno i satelliti per la loro messa in orbita terrestre.

A 24 minuti dal lancio ci sarà un altro importante test, valido soprattutto invista delle le missioni lunari Artrmis in cui sarà impegnato in futuro: il trasferimento di propellenti nello spazio. Starship infatti, in occasione dei futuri voli lunari, dovrà caricare metano in orbita terrestre, metano precedentemente portato lassù da varie astronavi-cisterna.

Durante la prossima missione Starship 28 dovrà scambiare parte del metano e dell'ossigeno tra i serbatoi principali e i piccoli serbatoi posti in cima. Questa operazione avverrà a portellone aperto e una volta conclusasi, il portellone stesso verrà chiuso.

Nel prossimo test di Starship è prevista l'accensione dei motori Raptor nello spazio

Un terzo importante esperimento avverrà a circa 40 minuti dal decollo: in quel momento, infatti, saranno accesi i motori Raptor, che non sono mai stati sperimentati nello spazio. Questi motori verranno accesi anche sulla Luna quando, nelle future missioni, la navetta ripartirà dalla superficie del satellite. 

Il gran finale. Infine vi sarà l'ammaraggio nella navetta, a circa un'ora dalla partenza. È previsto nell'Oceano Indiano (durante le precedenti la navetta sarebbe dovuta ammarare vicino alle Isole Hawaii, se non fosse esplosa prima), compiendo così solo un volo suborbitale.

Il booster invece, tornerà in mare con un volo controllato (come fanno adesso i booster del Falcon 9), ma una volta raggiunto l'oceano il suo destino è in fondo al mare. 

8 marzo 2024 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us