Beresheet: non è andata come previsto

La sonda della space company israeliana SpaceIL ha fallito l'allunaggio.

beresheet_la-missione
|SpaceIL

Sembrava che tutto dovesse portare al felice allunaggio di Beresheet (vedi sulla Luna con la Bibbia), e invece la sonda della space company SpaceIL si è schiantata sulla Luna ieri sera (11/04), alle 21:30 circa ora italiana.

 

space company, SpaceIL, sonda Beresheet, Luna, Israele
Beresheet: la simulazione basata sui dati di telemetria inviati in tempo reale dalla sonda al centro di controllo di SpaceIL. | SpaceIL

Mezz'ora prima la sonda aveva iniziato la discesa in modo automatico, e gli strumenti non segnalavano problemi: da Terra i tecnici poteva solo seguire quel che il software del computer di bordo disponeva per le operazioni. Era anche previsto che, in caso di problemi e fino al limite dei 25 chilometri di quota, Beresheet avrebbe potuto frenare la discesa e rimanere in orbita lunare, ma il punto di non ritorno è stato superato senza che nulla facesse presagire il peggio.

 

A circa 15 chilometri di quota si sono persi una prima volta i contatti sulla telemetria, ossia sulla quota e sulla velocità di discesa. Nell’arco di pochi secondi le informazioni erano di nuovo in linea: poi giusto il tempo di inviare a Terra un selfie che poco sotto i 10 chilometri di quota si è nuovamente interrotta la trasmissione dei dati - al centro di controllo hanno capito che l'interruzione era definitiva e hanno comunicato il fallimento della missione.

VIDEO: SpaceIL presenta il piano completo della missione Beresheet.

 

Questione di soldi? La sonda portava sulla Luna un magnetometro (per lo studio del campo magnetico) e uno speciale specchio che sarebbe stato utilizzato per riflettere raggi laser e calcolare la distanza precisa tra la Terra e la Luna. Il luogo scelto per l'allunaggio era all’interno del Mare della Serenità, lo stesso dove scese l’ultima missione della serie Apollo.

 

Beresheet (Genesi, in ebraico) ha fallito la missione, ma non del tutto: ha dimostrato come con uno staff tutto sommato ridotto e a costi relativamente contenuti, si possa comunque costruire una sonda capace di portare strumenti fin sulla Luna (quasi). Di sicuro la storia non si fa con i "se", ma è possibile che un budget più sostanzioso avrebbe potuto dotare Beresheet di qualche strumento in più per garantire il completo successo.

12 Aprile 2019 | Luigi Bignami