Spazio

Sonda Juno: le prime foto dal fly-by di Ganimede

Ganimede, il più grande satellite naturale di Giove e dell'intero Sistema Solare, fotografato da soli 1.000 chilometri dalla superficie: le foto della sonda Juno.

Il 7 giugno 2021, come da programma, la sonda Juno della NASA ha sorvolato Ganimede, una delle più interessanti lune di Giove, a una distanza di soli 1.038 chilometri dalla superficie. Nelle ultime ore sono arrivate le prime fotografie scattate durante il sorvolo: mostrano la superficie ghiacciata con notevoli dettagli, crateri, terreni scuri e altri luminosi, e lunghe linee che sembrano essere il risultato di grandi e lunghe fratture, forse faglie tettoniche, per usare il termine giusto.

«Questo è il sorvolo più ravvicinato di Ganimede che sia stato fatto da una generazione a questa parte», commenta Scott Bolton, del Southwest Research Institute (San Antonio, Texas), principale responsabile della sonda statunitense: «ci vorrà del tempo per analizzare tutti i dati. Per il momento non possiamo che meravigliarci di ciò che vediamo di questo oggetto celeste.»

A colori (ma non subito). L'immagine principale è stata ottenuta con il filtro verde della JunoCam, la macchina fotografica principale di Juno: mostra un'ampia porzione della superficie ghiacciata della luna a una risoluzione di circa 1 chilometro per pixel. Quando poi verranno elaborate le immagini ottenute con i filtri rosso e blu della fotocamera, si potrà vedere la stessa immagine nei suoi colori reali.

Questa fotografia è stata ottenuta dalla JunoCam della sonda Juno della NASA durante il sorvolo del 7 giugno 2021: mostra Ganimede ripreso con il filtro verde. La fotografia è la somma ravvicinata di numerose
Questa fotografia è stata ottenuta dalla JunoCam della sonda Juno della NASA durante il sorvolo del 7 giugno 2021: mostra Ganimede ripreso con il filtro verde. La fotografia è la somma ravvicinata di numerose "strisce". Per vederla a colori bisogna attendere l'arrivo e l'elaborazione delle stesse immagini riprese però con i filtri rosso e blu, che saranno poi sovrapposte a questa. © NASA/JPL-Caltech/SwRI/MSSS

In bianco e nero. La Stellar Reference Unit di Juno, ossia la telecamera di navigazione che fotografando le stelle permette alla navicella di mantenere la rotta, ha inviato a Terra un'immagine in bianco e nero del "lato oscuro" di Ganimede, ossia il lato opposto al Sole, immerso nella fioca luce diffusa da Giove, ripresa a una risoluzione compresa tra da 600 e 900 metri per pixel. «Le condizioni di luminosità erano ideali per una fotocamera studiata per lavorare in condizioni di scarsa illuminazione», afferma Heidi Becker, del Jet Propulsion Laboratory: «quest'area della superficie è molto diversa da quella osservata e fotografata dalla JunoCam, illuminata dalla luce diretta del Sole: sarà eccitante mettere a confronto le due.»

Questa immagine mostra il lato oscuro di Ganimede, ossia quello non illuminato dal Sole ma solo dalla luce riflessa di Giove: è stata ottenuta dalla fotocamera di navigazione di Juno, la Stellar Reference Unit.
Questa immagine mostra il lato oscuro di Ganimede, ossia quello non illuminato dal Sole ma solo dalla luce riflessa di Giove: è stata ottenuta dalla fotocamera di navigazione di Juno, la Stellar Reference Unit. © NASA/JPL-Caltech/SwRI

E da Ganimede è tutto, in attesa delle prossime fotografie.

9 giugno 2021 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La forza sovrumana del lottatore greco Milone, i pugni di acciaio di John L. Sullivan, la determinazione di Alfonsina Strada nel voler partecipare, unica donna, al Giro d’Italia... I personaggi che si sono distinti nel mondo dello sport sono ovviamente tantissimi. A chi dare spazio, in occasione delle Olimpiadi? Scopritelo in edicola.

ABBONATI A 29,90€

I comportamenti, le regole, i codici e l'organizzazione del mondo vegetale. In più: gli strascichi della long Covid, l'importanza degli abbracci e alla scoperta di Abel, un androide dell’Università di Pisa nato per interagire con noi umani.

ABBONATI A 29,90€
 
È vero che il mare non è sempre stato blu? La voglia di correre è contagiosa? Perché possiamo essere crudeli con gli altri? Si possono deviare i fulmini? Che cosa fare (e cosa non fare) per piacere di più? Queste e tantissime altre domande e risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, in edicola.
ABBONATI A 29,90€
Follow us