Spazio

L'agenzia giapponese annuncia: "La nostra sonda è in orbita attorno alla Luna"

La sonda giapponese lanciata a settembre 2023 è arrivata in orbita lunare. A gennaio 2024 è previsto l'allunaggio. Ecco quali sono i suoi obiettivi.

La Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA) ha annunciato l'arrivo in orbita lunare dello Smart Lander for Investigating Moon (SLIM). Al momento ruota attorno alla Luna con un'orbita lunare ellittica che collega i poli nord e sud del satellite naturale con un periodo di circa 6,4 ore e un'altitudine di circa 600 chilometri, nel punto più vicino alla Luna, e 4.000 chilometri nel punto più lontano da essa. «L'arrivo in orbita è avvenuto come previsto e la navicella spaziale è attualmente in condizioni ottimali», ha dichiarato la JAXA.

Le tappe di avvicinamento del lander giapponese alla Luna

Si tratta di un lander (ossia di una sonda in grado di atterrare sulla Luna) da esplorazione su piccola scala, progettato per un atterraggio di estrema precisione sulla superficie lunare. Se la missione avrà successo dovrebbe permettere di dare un'accelerazione allo studio della Luna e di altri pianeti del sistema solare utilizzando un sistema di esplorazione "leggero" ed estremamente preciso.

Da adesso fino a metà gennaio 2024, il punto di distanza massima dal satellite verrà abbassato e l'orbita regolata fino ad averne una circolare ad un'altitudine di circa 600 chilometri. A quel punto l'intera orbita verrà abbassata e inizieranno i preparativi per l'atterraggio. Il 19 gennaio l'orbita dovrebbe scendere ad un'altitudine di circa 15 chilometri. Il 20 gennaio, infine, attorno alla mezzanotte giapponese (cioè alle 15 del 19 gennaio in Italia), inizierà la discesa verso la Luna con l'atterraggio sulla superficie lunare previsto intorno alle 0:20 del 20 gennaio stesso.

L'agenzia spaziale giapponese ha scelto un pendio per l'allunaggio

SLIM dovrà dimostrare di essere in grado di atterrare in modo preciso rilevando gli ostacoli presenti, ma senza spostarsi più di tanto dal luogo previsto. La JAXA ha fatto sapere che questa missione vuole convertire l'esplorazione convenzionale che prevede di "atterrare dove è facile atterrare" in "atterrare dove si desidera atterrare". Il luogo prescelto per questa missione è un'area in prossimità del cratere Shioli vicino al "Mare del Nettare". L'area ha una pendenza relativamente costante di 15 gradi o poco meno, quindi l'atterrare in sicurezza su un pendio di questo tipo viene considerata una prova importante e non semplice.

La "sonda-giocattolo" che esplorerà la Luna

Sonda Jaxa
Un'immagine del "Lunar Excursion Vehicle 2” (LEV-2), grande quanto un palmo di mano, sviluppato congiuntamente con il produttore di giocattoli Takara Tomy, insieme a Sony Group Corporation e alla Doshisha University. © Jaxa

SLIM depositerà sulla Luna il "Lunar Excursion Vehicle 2" (LEV-2), grande quanto un palmo di mano, sviluppato congiuntamente con il produttore di giocattoli Takara Tomy, insieme a Sony Group Corporation e alla Doshisha University (vedi foto). Si tratta di un veicolo a forma di palla con un diametro di circa 8 centimetri e una massa di circa 250 grammi, è dotato di due telecamere e può cambiare forma per muoversi sulla superficie lunare.



Per soddisfare l'esigenza di limitare le dimensioni del veicolo sarebbe stato trasportato da SLIM, gli ingegneri della JAXA avevano dovuto dimensionare il LEV-2 ai minimi termini. E così ne è uscito un veicolo robusto e dalla forma sferica con ruote espandibili e uno stabilizzatore che utilizza tecnologie utilizzate nei giocattoli e dunque le più semplici possibili.

27 dicembre 2023 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us