Spazio

Anche su Titano c'è un "livello del mare"

Nuovi studi sui dati di Cassini: la luna di Saturno è ancora più simile alla Terra di quanto pensassimo.

Se dovessimo indicare un "gemello" della Terra tra i mondi conosciuti del Sistema Solare, la scelta cadrebbe su Titano. Ora per un motivo in più: così come gli oceani terrestri, anche i laghi di idrocarburi del satellite di Saturno hanno un'altezza media standard - il "livello del mare".

I dati di Cassini, che ha terminato la sua missione con un tuffo glorioso nell'atmosfera di Saturno lo scorso 15 settembre, sono stati utilizzati per ricavare una mappa topografica aggiornata di Titano, descritta in due recenti articoli scientifici su Geophysical Review Letters (articolo 1) (articolo 2).

Riferimento. Il satellite è l'unico altro mondo del Sistema Solare ad avere liquido stabile sulla superficie: non acqua, ma metano ed etano, con uno strato di ghiaccio ricoperto da materiale organico al posto del manto roccioso. Analizzando i dati della sonda, gli scienziati della Cornell University di Ithaca (New York) hanno scoperto che l'elevazione dei principali oceani di Titano rispetto all'attrazione gravitazionale del pianeta è costante: esiste quindi un "livello del mare" sostanzialmente uniforme, come sulla Terra. Tale uniformità potrebbe dipendere da una connessione sotterranea tra gli oceani di idrocarburi o da un canale di superficie che li mette in comunicazione.

Rete più fine. Anche su Titano, come sulla Terra, esistono inoltre laghi più piccoli situati a centinaia di metri di altitudine, più alti, quindi, rispetto al livello del mare. Un esempio di questi specchi d'acqua è, sul nostro pianeta, il lago Titicaca (tra Perù e Bolivia), a 3.700 metri sul livello del mare. Anche questi laghi minori sembrerebbero collegati da un sistema sotterraneo, che li mette in comunicazione uniformandone l'altezza: qualcosa di simile all'acqua che, sulla Terra, filtra attraverso le rocce porose, raggiungendo falde sotterranee.

Rilievi e piane. Le nuove analisi hanno anche individuato montagne finora sconosciute sul satellite - la più alta delle quali di 700 metri - e due depressioni equatoriali, forse i resti di mari prosciugati o di attività di criovulcanismo.

21 gennaio 2018 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Perché Gesù finì sulla croce? A chi dava fastidio davvero, e di cosa fu accusato? Nella Palestina di duemila anni fa, ricostruiamo il processo che condannò alla più terribile delle pene il predicatore di Nazareth, consegnandolo per sempre alla Storia e, per i credenti, alle braccia del Padre.

ABBONATI A 29,90€

Il cervello è l'organo più complesso da scoprire. Ecco le ultime rivelazioni della scienza. Inoltre: i laboratori bunker dove si manipolano i virus; tornano i supersonici per attraversare la stratosfera; quanto e come si allenano gli atleti delle Olimpiadi.  E ancora sei bugiardo o super bugiardo? Scoprilo con il test. 

ABBONATI A 29,90€
È vero che il mare non è sempre stato blu? La voglia di correre è contagiosa? Perché possiamo essere crudeli con gli altri? Si possono deviare i fulmini? Che cosa fare (e cosa non fare) per piacere di più? Queste e tantissime altre domande e risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R.
 
ABBONATI A 29,90€
Follow us