Spazio

Il buco coronale sul Sole

Fotografato dal Solar Dynamics Observatory, satellite vedetta per la nostra stella, ha dimensioni impressionanti - un evento raro ma non infrequente.

Quello che appare in queste ore sulla nostra stella è un buco coronale gigantesco, abbastanza grande da poter contenere molte migliaia di volte tutti i pianeti del Sistema Solare: in queste dimensioni è un fenomeno abbastanza raro ma non infrequente, ed è osservabile solamente nell'ultravioletto.

Una piccola animazione composta con le immagini del Solar Dynamics Observatory: clicca sull'immagine per avviarla. © NASA

Un buco coronale è un'area dove la corona del Sole (che possiamo assimilare all'atmosfera della stella) diventa meno densa e dove la temperatura è inferiore: da questa zona il vento solare, composto per lo più da particelle subatomiche, esce a maggiore velocità rispetto che altrove.

Non sappiamo come si formino: sono forse il risultato di fenomeni magnetici, ma esattamente come si innescano, e soprattutto come arrivino ad avere dimensioni come quello attuale, ancora non lo si è capito. Le immagini del fenomeno in corso arrivano dal satellite SDO della Nasa, il Solar Dynamics Observatory, il cui compito è quello di monitorare l'attività solare e il vento, che collidendo con il campo magnetico terrestre può dare origine a splendide aurore boreali ma anche a una serie di problemi ai nostri sistemi di comunicazione.

29 maggio 2016 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us