Spazio

Ecco le sei missioni spaziali attese per il 2024

Dall'esplorazione lunare al lancio di una sonda verso il satellite di Giove Europa: 6 viaggi cosmici che renderanno il 2024 un anno memorabile per lo Spazio.

Se il 2023 si è chiuso in bellezza con il ritorno sulla Terra del prezioso carico di briciole dell'asteroide Bennu a bordo della sonda OSIRIS-REx, il 2024 non sarà un anno meno scoppiettante, per gli appassionati di Spazio. Ecco alcune missioni celesti che scandiranno i prossimi 12 mesi.

Robot sulla Luna. Nel 2024 saranno lanciate diverse missioni robotiche del programma Commercial Lunar Payload Services, che vede la NASA collaborare con varie compagnie spaziali private per preparare il suolo lunare agli astronauti in carne e ossa. I lander saranno incaricati di consegnare di volta in volta sul nostro satellite strumenti scientifici volti a misurare, per esempio, la quantità di idrogeno sulla superficie (da usare come possibile risorsa per ottenere carburante), o ancora di valutare l'entità delle radiazioni da cui si dovranno schermare equipaggi e strumenti. Quest'anno si prevedono cinque lanci di questi "apripista", mentre a novembre 2024 dovrebbe partire la missione Artemis II, che condurrà un equipaggio in orbita lunare per diversi giorni.

La mappa dell'acqua lunare. Terrà gli occhi puntati sulla Luna anche l'orbiter della NASA Trailblazer, che dovrebbe essere lanciato nel primo quarto del 2024 e che condurrà dall'alto una mappatura dettagliata dell'acqua lunare, la risorsa più ambita per future colonie umane. Dove si trova, di preciso? Intrappolata nella struttura stessa dei minerali, o depositata in grandi distese di ghiaccio sulla superficie? Anche queste informazioni serviranno da supporto per il programma lunare Artemis.

Souvenir d'eccezione. A maggio 2024 la sonda lunare cinese Chang'e 6 partirà con un obiettivo ambizioso: riportare a Terra campioni di suolo prelevati dal South Pole Aitkin Basin, il cratere di impatto più antico e profondo presente sulla Luna (nonché uno dei più antichi del Sistema Solare). Si ritiene che in questa regione sul lato nascosto della Luna, formatasi circa 4,3 miliardi di anni fa, vi sia abbondanza di acqua ghiacciata. Mai prima d'ora gli scienziati hanno avuto tra le mani frammenti di suolo della parte perennemente oscurata della Luna.

HERA. Ricordate la missione della NASA Dart? Nel 2022, la sonda si schiantò di proposito contro Dimorphos, il più piccolo di una coppia di asteroidi binari (il partner si chiama Didymos). La missione serviva a dimostrare la possibilità di deviare un asteroide pericoloso dalla sua orbita con una missione spaziale appositamente studiata. A ottobre 2024, a due anni di distanza, la sonda dell'ESA Hera partirà alla volta della stessa coppia di asteroidi, per verificare gli effetti di quella prima missione.

Quando arriverà, nel 2026, cercherà di capire se Dimorphos abbia cambiato orbita, come suggerito dalle prime misurazioni, e di quanto: saranno dati cruciali per organizzare la difesa del Pianeta da potenziali pericoli celesti.

L'altra Europa. La luna di Giove Europa è uno dei principali mondi candidati a ospitare la vita. La sonda della NASA Clipper, il cui lancio è in programma per l'autunno 2024, esplorerà per la prima volta da vicino l'oceano salato che si nasconde sotto alla crosta ghiacciata del satellite, per capire se abbia le condizioni necessarie a supportare forme rudimentali di vita. Analizzando i pennacchi d'acqua che si innalzano dal satellite nel corso di decine di flyby, Clipper cercherà tracce di carbonio, azoto, zolfo, elementi base dei viventi, peserà la quantità di sale disciolta nell'oceano sotterraneo della Luna e ci dirà qualcosa di più su questo affascinante satellite. Per il suo arrivo attorno a Europa, però, occorrerà aspettare il 2030.

Luna marziana. A settembre 2024 l'agenzia spaziale giapponese JAXA lancerà la Martian Moon Exploration (MMX), una missione diretta alla luna di Marte Phobos. L'obiettivo è riportare campioni del satellite sulla Terra per il 2029. La missione appurerà inoltre se le lune marziane siano asteroidi catturati, o piuttosto il risultato di una collisione tra il Pianeta Rosso e un grosso corpo celeste.

2 gennaio 2024 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us