Spazio

Scoperto un esopianeta "di tipo terrestre" che potrebbe ospitare l'acqua e la vita

Dopo l'esopianeta scoperto dal telescopio Webb eccone un altro scovato dal telescopio TESS: è simile alla Terra e potrebbe ospitare acqua liquida e forse la vita.

Alla notizia di qualche giorno fa del primo esopianeta scovato dal telescopio spaziale James Webb, "risponde" un altro telescopio della Nasa, il TESS (Transiting Exoplanet Survey Satellite), che grazie alle sue osservazioni ha consentito a un gruppo di ricercatori di scoprire un esopianeta con dimensioni molto simili alla Terra, il quale ruota a una distanza dalla sua stella dove potrebbe trovarsi acqua liquida. Questo oggetto è stato chiamato TOI 700 e, perché si tratta un pianeta extrasolare – ossia un pianeta che ruota attorno ad un'altra stella, TOI 700 – appartenente a una famiglia di pianeti già scoperti in passato a cui erano state assegnate le lettere a, b, c, d.

Piccole dimensioni. Spiega Emily Gilbert, del Jet Propulsion Laboratory della Nasa, che ha condotto il lavoro: «Gli altri pianeti li avevamo già scoperti un anno fa, per quest'ultimo invece, date le sue piccole dimensioni, ci sono volute ulteriori conferme che hanno richiesto altro tempo per le osservazioni. Questo è uno dei pochi sistemi con più pianeti, dalle dimensioni relativamente piccole e abitabili che conosciamo. Per questo motivo», sottolinea Gilbert, «il sistema TOI 700 costituisce una prospettiva entusiasmante per un'ulteriore ricerca. Il pianeta "e" infatti, è circa il 10 per cento più piccolo del pianeta "d". Questa scoperta dice che ulteriori osservazioni di TESS ci potrebbero dar modo di trovare mondi sempre più piccoli».

La scoperta è stata presentata da Gilbert durante il 241° incontro dell'American Astronomical Society a Seattle e lo studio è stato accettato per la pubblicazione su The Astrophysical Journal Letters. 

Non è il primo. TOI 700 è una stella di tipo "nana M" – cioè tra le più diffuse nell'Universo, aventi massa compresa tra 0,4 e 0,8 volte la massa del nostro Sole – che si trova a circa 100 anni luce di distanza da noi, nella costellazione meridionale del Dorado. Circa due anni fa, Gilbert e il gruppo con cui lavora annunciarono la scoperta di un primo pianeta nella fascia abitabile, chiamato TOI 700 d, grande più o meno come la Terra, il quale possiede un'orbita di 37 giorni e riceve l'86 per cento dell'energia che il Sole fornisce alla Terra.

Contemporaneamente vennero scoperti anche altri due pianeti: il più interno, TOI 700 b, è grande circa il 90 per cento della Terra e orbita intorno alla stella ogni 10 giorni, mentre TOI 700 c è più grande del nostro pianeta di circa 2,5 volte e completa un'orbita ogni 16 giorni, mentre TOI 700 e possiede un diametro che dovrebbe essere il 95 per cento di quello terrestre.

  Stando ai ricercatori è assai probabile che i pianeti siano in rotazione sincrona, ossia che mostrino alla stella sempre la stessa faccia, proprio come la Luna fa con la Terra.

E adesso? Conclude Gilbert: «Appena avuta la certezza dell'esistenza di questo complesso sistema solare si è dato il via ad un'ampia ricerca con osservatori spaziali e terrestri con l'intento di verificare se esiste qualche forma di atmosfera e naturalmente siamo molto entusiasti per questa scoperta perché significa che potremo trovare molti altri pianeti di tipo terrestre per i quali è più facile ipotizzare qualche forma di vita simile a quella terrestre».

14 gennaio 2023 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us