Spazio

Nubi d'acqua a 7 anni luce da noi

È la prima volta che vengono scoperte nubi di acqua al di fuori del Sistema Solare.

Per la prima volta è stato scoperto un corpo celeste al di fuori del Sistema Solare che presenta tracce di nubi composte di acqua: è una nana bruna, ossia un oggetto con massa più grande dei più massicci pianeti (nello specifico, è 5 volte Giove) ma inferiore a una stella - al suo interno non si sono innescate reazioni nucleari.

Rappresentazione delle stelle più vicine al Sistema Solare: WISE0855 è tra le più vicine.

Wise 0855 è una nana bruna scoperta nel 2014 con i telescopi WISE e Spitzer e da allora ha sempre suscitato grande interesse da parte degli astronomi in quanto è il corpo celeste più freddo al di fuori del Sistema Solare, a soli 7 anni luce da noi, con temperature stimate attorno a -23 °C. Per tali caratteristiche ricercatori della University of California di Santa Cruz hanno realizzato uno studio all’infrarosso durato 14 notti, utilizzando il telescopio Gemini Nord delle Hawaii. Ciò ha permesso di determinare alcune caratteristiche chimiche di Wise 0855.

Simile al nostro gigante. La scoperta più interessante è la presenza di nubi di acqua o di cristalli di acqua nell’atmosfera più alta. Mai erano state rilevate nubi di tale composizione al di fuori del Sistema Solare.

La ricerca ha anche dimostrato che la stella assomiglia per certi versi a Giove, anche se rispetto al pianeta gigante del Sistema Solare manca di alcune sostanze particolari, come la fosfina, molto abbondante nell'atmosfera gioviana.

Poiché sembra che questa sostanza sia presente a causa delle turbolenze (cicloni, anticicloni, venti a getto…), ne consegue, sostengono i ricercatori, che WISE 0855 deve essere molto più tranquillo di Giove.

12 luglio 2016 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us