Spazio

Satelliti russi all'inseguimento di un satellite spia americano

La Space Force statunitense accusa i satelliti russi di aggressività: si sono avvicinati a meno di 160 km da un satellite spia americano.

Due satelliti russi si sono inseriti nella stessa orbita di un satellite spia americano usato per fotografare il territorio di altri paesi. John Raymond, generale in capo della Space Force statunitense voluta da Trump, ha dichiarato di aver chiesto una spiegazione a Mosca per questo comportamento definito "inusuale e aggressivo". La risposta dei diplomatici russi non è ancora arrivata, ma l'intelligence americana ha già diverse idee sullo scopo di questi due satelliti.

Spiare la spia. Essendosi avvicinati a meno di 160 km, i due satelliti russi hanno una buona visuale del satellite spia. Forse talmente buona da poter calcolare dove è rivolto l'obiettivo del satellite. Oppure, come dichiara Todd Harrison, direttore del Progetto di Sicurezza Aerospaziale presso il Center for Strategic and International Studies, potrebbero essere equipaggiati in modo tale da intercettarne le comunicazioni (ovviamente criptate).

«Ci sono molte cose che potrebbero fare», ha aggiunto Harrison, «forse stanno semplicemente provando delle manovre orbitali, oppure sono una dimostrazione di abilità rivolta agli Stati Uniti». La preoccupazione che aleggia attorno ai due satelliti russi è forse dettata dalle poche informazioni disponibili a riguardo. Una caratteristica peculiare è però nota: al momento del lancio erano un satellite unico. Solo raggiunta l'orbita il satellite più grande ha espulso il minore.

Spazio ultima frontiera. È difficile prevedere come si evolverà la situazione e nel frattempo l'orologio dell'Apocalisse segna soli 100 secondi alla mezzanotte. Considerando non solo le relazioni internazionali, ma anche quanto facciamo affidamento sui satelliti nella nostra vita quotidiana (da internet alle previsioni meteo), è molto auspicabile un nuovo ed efficace trattato sullo spazio, condiviso e rispettato da tutte le nazioni.

16 febbraio 2020 Davide Lizzani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us