Spazio

Samantha Cristoforetti torna a casa

Dopo una missione più lunga del previsto - che probabilmente non le è spiaciuta - Samanta Cristoforetti rientra dalla ISS giovedì 11 giugno.

Fissata la data di rientro per Samantha Cristoforetti, giovedì 11 giugno toccherà terra quando in Italia saranno le 15:43. L’astronauta italiana, che fa parte della missione Futura, era partita il 23 novembre dell’anno scorso insieme a Terry Virts e Anton Shkaplerov a bordo della Soyuz TMA-15M.

Stando ai piani sarebbe dovuta rientrare lo scorso maggio, ma l'arrivo l'arrivo del nuovo equipaggio era stato ritardato in seguito ai guai del cargo di rifornimeto (Progress) e del suo lanciatore (Soyuz).

Cristoforetti all'interno della capsula Dragon, una delle capusle da rifornimento della Iss © ESA / NASA

Per questo motivo si è chiesto all’equipaggio di cui fa parte Cristoforetti di rimanere più a lungo sulla Stazione Spaziale Internazionale per non lasciare la ISS con un equipaggio dimezzato per troppo tempo. Ora il problema al razzo Soyuz è stato risolto e dunque presto verranno lanciati i tre astronauti che andranno a sostituire l’equipaggio di Futura e così Cristoforetti e compagni possono fare ritorno a casa.

Se verranno rispettati data e ora, l’astronauta italiana sarà rimasta nello spazio 199 giorni, superando il record precedente di 174 giorni (in due missioni seèarate) di Paolo Nespoli.

Cristoforetti all'interno del Nodo 2 durante il proprio lavoro. © ESA / NASA

L'imprevisto le permette anche di avere il record di permanenza sulla Iss per quel che riguarda le donne. Prima di lei, l’americana Sunita Williams rimane in orbita 194 giorni.

8 giugno 2015 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us