Spazio

Una giornata memorabile: quanti lanci verso lo spazio!

Da SpaceX  a Blue Origin, dall'agenzia spaziale francese a quella indiana: nelle prossime ore sarà un susseguirsi di razzi diretti verso la spazio.

Oggi, 18 dicembre 2018, è una giornata insolitamente ricca di lanci spaziali. Aprirà le danze nel pomeriggio (orario italiano) il razzo Falcon 9 di SpaceX che lancerà il primo di una nuova serie di satelliti Gps dell'aeronautica militare grazie ai quali sarà possibile localizzare un oggetto sulla superficie della Terra con un'accuratezza senza precedenti. Il satellite verrà posto a 20.000 chilometri di quota. Per una serie di vincoli imposti dall'aeronautica, in questo caso non sarà possibile recuperare il primo stadio del razzo, cosa che ormai avviene comunemente in occasione della maggior parte dei lanci di SpaceX. La finestra di lancio si è aperta alle 15,11 ora italiana.

Aggiornamento delle ore 15,15 del 19 dicembre: SpaceX ha deciso di rinviare il lancio a una data da destinarsi.

Il satellite GPS di nuova generazione partirà con un razzo Falcon 9 © Lockeed Martin

Breve, ma pieno. Qualche minuto più tardi è in programma il lancio di Blue Origin che sul nuovo razzo Shepard ospiterà alcuni esperimenti tecnologici voluti dalla Nasa, che avranno luogo nell'arco dei pochi minuti durante i quali la capsula in cima al razzo sperimenterà la microgravità.

Un esperimento simulerà un oggetto che colpisce un asteroide, un altro esaminerà il problema delle particelle di polvere nello spazio e terzo invece sperimenterà un sistema in grado di misurare, in condizioni di microgravità, la quantità di carburante presente all'interno di un serbatoio. Il lancio alle 15,30 ora italiana.

Aggiornamento delle ore 02,05 del 19 dicembre: per un problema alla rampa di lancio, il conto alla rovescia è stato interrotto e il lancio rinviato inizialmente di 24 ore. Adesso l'indicazione è per il 21 dicembre.

La base spaziale di Kourou in Guiana © ESA

Lancio francese. Un paio di ore più tardi dovrebbe invece concludersi il conto alla rovescia per il razzo Soyuz (designato per l'occasione come VS20) che verrà lanciato dalla base spaziale europea di Kourou (Guyana) con il suo prezioso carico: un satellite dell'agenzia spaziale francese (e della difesa transalpina) che promette di catturare immagini con una risoluzione elevatissima e che andrà a sostituire un satellite spia andato... in pensione.

Aggiornamento delle ore 09,20 del 19 dicembre: le condizioni meteo avverse hanno provocato un rinvio del lancio a oggi, per le 17,37 ora italiana.

India pronta al decollo. Nel corso della prossima notte, sarà la volta della United Launch Alliance che lancerà un Delta IV Heavy con, a bordo, un satellite spia dell’U.S. National Reconnaissance Office. Non finisce qui: nella giornata di domani verrà il momento dell'India, con il lancio di un satellite per comunicazioni indiano.

Si tratta del satellite geosincrono MK.2 che verrà lanciato dal Satish Dhawan Space Center, Sriharikota, in India.

Ovviamente il programma potrebbe essere modificato fino all'ultimo da imprevisti di carattere tecnico o dalle condizioni meteorologiche sfavorevoli. Due giornate così dense capitano raramente e dimostrano come, ormai, siamo entrati in un'era in cui il lancio di razzi spaziali è praticamente prassi quotidiana.

18 dicembre 2018 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us