Quanto dura un anno sugli altri pianeti?

Ogni quanto si festeggia il capodanno nel Sistema Solare?

Mercurio
È il primo pianeta per vicinanza al Sole, ma l'ultimo per dimensione (ha un diametro poco maggiore di quello della Luna). Percorre la sua rivoluzione intorno al Sole in 88 giorni terrestri: un anno mercuriano dura un quarto del nostro. Un giorno, ovvero la rotazione sul proprio asse, dura 59 giorni. Un anno, dunque, ha soltanto 1 giorno e mezzo!

Venere
Praticamente grande quanto la Terra, Venere viaggia intorno al Sole a una distanza pari al 75% della distanza Terra-Sole, in un tempo pari a circa 225 giorni terrestri (7 mesi e mezzo). A differenza degli altri pianeti e del Sole, ruota su se stesso in senso orario (rotazione retrograda). Le giornate (ovvero il periodo di rotazione) dura parecchio: più di 243 giorni terrestri: su Venere un “giorno” dura più di un “anno”.
Nella foto, il transito di Venere tra il Sole e la Terra del 2012. Insieme a Mercurio, data la loro posizione, è l'unico pianeta di cui è possibile osservare il transito davanti al Sole (guarda)

Terra
A essere precisi, la Terra viaggia intorno al Sole in 365 giorni 6 ore 9 minuti e 9 secondi, con un periodo di rotazione di 23 ore 56 minuti e 4,091 secondi. Il che rende necessari gli aggiustamenti apportati nel calendario gregoriano, il più preciso finora inventato.

Marte
Il Pianeta rosso ruota intorno al Sole a una distanza di circa 200 milioni di chilometri (1,3 UA) in un periodo pari a 686 giorni terrestri (circa un anno e mezzo), ruotando su se stesso in 24 ore e 40. Il giorno terrestre e il giorno marziano (detto sol) sono quasi simili e questo è di aiuto per i tecnici che si alternano alla guida da terra dei rover marziani.

Giove
Man mano che ci allontaniamo dal Sole, il periodo di rivoluzione aumenta, come nel caso di Giove che si trova a una distanza 5 volte maggiore della Terra: il pianeta più grande del Sistema Solare gira intorno al Sole in poco meno di 12 anni terrestri (4333 giorni). Ruota vorticosamente su se stesso in meno di 10 ore, fatto che comporta un notevole schiacciamento ai poli. Un'ipotetica (e irrealizzabile) base sul pianeta gassoso avrebbe giornate brevissime e anni e stagioni lunghissime.

Saturno
Stesso discorso vale per il pianeta degli anelli: Saturno si trova a una distanza 10 volte maggiore della Terra e compie una rivoluzione in circa 29 anni terrestri e mezzo; ruota anch’esso velocemente in poco più di 10 ore e 40 minuti, fatto che comporta un consistente schiacciamento ai poli.

Urano
Si trova a una distanza 20 volte maggiore della Terra e compie una rivoluzione in circa 84 anni terrestri. Urano ha una particolarità unica: l’inclinazione del suo asse di rotazione è di 98 gradi (sulla Terra è solo 23 gradi). Nelle sue 4 stagioni (da 21 anni ciascuna) presenta al Sole prima il Polo Nord, poi l’equatore, poi il Polo Sud e di nuovo l’equatore.
La durata del giorno è più normale: 17 ore e 14 minuti.

Nettuno
È il più lontano (30 UA) e il più lento: impiega 164 anni a ruotare intorno al Sole.

Plutone
Non è più un pineta, declassato a Pianeta nano, ma lo inseriamo lo stesso nella nostra carrellata. Gira intorno al Sole in 248 anni.

Mercurio
È il primo pianeta per vicinanza al Sole, ma l'ultimo per dimensione (ha un diametro poco maggiore di quello della Luna). Percorre la sua rivoluzione intorno al Sole in 88 giorni terrestri: un anno mercuriano dura un quarto del nostro. Un giorno, ovvero la rotazione sul proprio asse, dura 59 giorni. Un anno, dunque, ha soltanto 1 giorno e mezzo!