Spazio

Questa capsula contiene farmaci provenienti dallo Spazio: chi li ha prodotti?

Una compagnia privata ha l'ambizione di istituire fabbriche orbitali per creare farmaci in microgravità. E inizia a raccogliere i primi risultati.

Il Ritonavir è un medicinale antivirale usato nel trattamento dell'infezione da HIV e dell'epatite C. Il 21 febbraio 2024 è stato consegnato nel deserto occidentale dello Utah da un "corriere" molto speciale: una capsula appartenente alla startup californiana Varda Space Industries e proveniente direttamente dallo Spazio.

Compresse spaziali. Questa compagnia spaziale privata ha infatti l'obiettivo di produrre farmaci nella bassa orbita terrestre, per avvantaggiarsi di una condizione unica e difficilmente riproducibile sulla Terra - la microgravità, che permette ai cristalli di principio attivo di assemblarsi "con strutture più perfette".

Vado, produco e torno. L'idea di Varda è promuovere l'uso di piattaforme orbitali diverse dalla Stazione Spaziale Internazionale da usare come piccole fabbriche per ingegnerizzare vari tipi di materiali nello Spazio. La missione appena terminata, la W-1, era iniziata nel giugno 2023 con il lancio di una capsula a bordo di un razzo Falcon 9 di SpaceX, nell'ambito di Transporter-8, una cosiddetta missione rideshare (dove un singolo vettore spaziale mette in orbita più satelliti di diverse società, così da condividere i costi).

La capsula ha trascorso più di sette mesi nello Spazio agganciata a un satellite Rocket Lab Photon che le ha fornito propulsione, energia e direzione mentre produceva l'antivirale. Dopo alcuni mesi per ottenere il permesso di rientro da parte della Federal Aviation Administration statunitense, il 21 febbraio è rientrata in atmosfera, atterrando intatta nello Utah Test and Training Range, un'area usata per i test militari nel deserto occidentale dello Utah.

I possibili vantaggi. Secondo Varda, la lavorazione di farmaci in microgravità «altera in modo molto accentuato il galleggiamento, la convezione naturale, la sedimentazione e la separazione di fase dei farmaci», ossia varie fasi della loro sintesi, con diversi potenziali benefici nella struttura finale dei cristalli, nel prolungamento della loro vita di scaffale, nell'efficacia e nella creazione di nuove molecole.

Quali effetti abbia avuto la peculiare lavorazione sul Ritonavir lo stabiliranno le analisi chimiche di fine missione: farmaco e capsula sono infatti stati trasportati in due diversi laboratori per tutti gli studi di rito - il primo, per una caratterizzazione delle sue proprietà chimico-fisiche, la seconda, per un'analisi dei dati raccolti durante il rientro, avvenuto in parte a velocità ipersoniche.

Una nuova era. Se a lungo condurre ricerche in microgravità è stata una prerogativa degli astronauti della Stazione Spaziale Internazionale, ora la maggiore accessibilità economica dei lanci orbitali resa possibile dai razzi riutilizzabili e dalle missioni rideshare sta ampliando le possibilità di test scientifici in orbita bassa.

Attirando così l'interesse di diverse aziende, da quelle che si occupano di ricerche biomediche a quelle interessate alla ricerca di nuovi materiali.

6 marzo 2024 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us