Spazio

Il pianeta tra Marte e Giove che cancellerebbe la vita sulla Terra

Se esistesse un altro pianeta terrestre tra Marte e Giove butterebbe la Terra fuori dal Sistema Solare: lo dice uno studio sull'architettura del Sistema Solare, rivelandone la fragilità.

Se fosse esistito un pianeta tra Marte e Giove sarebbe stato in grado di spingere la Terra al di fuori del sistema solare e dunque spazzare via la vita sul nostro Pianeta. A questa conclusione è giunto l'astrofisico dell'UCR Roverside Stephen Kane, il quale ha spiegato che il suo risultato è parte di uno studio che voleva affrontare alcune lacune della scienza planetaria.

Perché questa differenza? Il primo obiettivo era quello di capire perché nel nostro sistema solare vi sia un così forte divario di dimensioni tra i pianeti simili alla Terra e i giganti gassosi. Il più grande tra i pianeti terrestri è la Terra, mentre il più piccolo tra i pianeti giganti gassosi è Nettuno, il quale ha un diametro quattro volte superiore alla Terra ed è una massa 17 volte maggiore. 

Non ci sono pianeti che abbiano dimensioni intermedie rispetto a questi. Spiega Kane: «In altri sistemi solari ci sono molti pianeti con masse tra questi due limiti, pianeti che noi chiamiamo super-Terre».

L'altro elemento della ricerca era quello di capire perché non c'è un pianeta tra Marte e Giove. Infatti «gli scienziati planetari sostengono che in quello spazio ci sarebbe dovuto essere almeno un pianeta di tipo terrestre».

Simulazioni. Per risolvere questi due problemi, Kane ha realizzato simulazioni dinamiche al computer e tra le altre cose ha voluto inserire un pianeta tra Marte e Giove, e lo ha fatto prevedendo una gamma di masse diverse al fine di verificare cosa avrebbe prodotto alle orbite dei pianeti più vicini. 

I risultati pubblicati sul Planetary Science Journal , dicono che un pianeta in quello spazio del sistema solare sarebbe stato un bel problema. «La sua esistenza avrebbe dato una piccola spinta gravitazionale a Giove, ma sarebbe stata sufficiente perché quest'ultimo destabilizzasse tutti gli altri pianeti», ha spiegato Kane. «Quindi anche se un pianeta in quella posizione avrebbe in effetti dato un "tocco di classe" al sistema solare, donandogli una maggiore uniformità, in realtà lo avrebbe profondamente alterato. È quindi un bene che non ci sia».

Peso massimo. Giove è molto più grande di tutti gli altri pianeti messi insieme. La sua massa è 318 volte quella della Terra, dunque la sua influenza gravitazionale è enorme. Se una stella di passaggio o un qualunque altro oggetto transitasse vicino al sistema solare e disturbasse anche leggermente l'orbita di Giove, tutti gli altri pianeti ne risentirebbero profondamente.

 

A seconda dell'alterazione gravitazionale che potrebbe subire, Giove potrebbe addirittura espellere dal sistema solare Mercurio, Venere e la Terra e dall'altro lato Urano e Nettuno. 

E noi? Per quel che riguarda la Terra, anche se non venisse spinta al di fuori del sistema solare, si avrebbe un'alterazione della sua orbita tale chele condizioni per sostenere la vita potrebbero venire meno. 

Il risultato di questo studio dice quanto pianeti giganti come Giove presenti in molti sistemi solari scoperti negli ultimi anni possano influenzare l'esistenza o meno della vita su pianeti rocciosi più piccoli. 

Conclude Kane: «Il nostro sistema solare è molto più delicato e finemente organizzato rispetto a quanto si pensasse. Funziona come un orologio ad ingranaggi. Metti anche un solo ingranaggio in più e tutto si rompe».

10 marzo 2023 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us