Spazio

Perché nell’universo tutto gira?

Tutti i movimenti di rotazione dei corpi celesti hanno una sola causa: l’attrazione gravitazionale. Se la Luna, per esempio, non fosse soggetta ad alcuna forza non ruoterebbe affatto, in virtù...

Tutti i movimenti di rotazione dei corpi celesti hanno una sola causa: l’attrazione gravitazionale. Se la Luna, per esempio, non fosse soggetta ad alcuna forza non ruoterebbe affatto, in virtù del principio della dinamica secondo cui un corpo non sottoposto a forze conserva il proprio moto rettilineo. Attratti dalla Terra. Ma sulla Luna agisce l’attrazione esercitata dalla Terra (la forza gravitazionale, appunto), che, combinata con il moto rettilineo del satellite, produce la forma quasi circolare della sua orbita: ogni secondo, la traiettoria rettilinea della Luna è modificata da uno spostamento verso il centro della Terra di 1,37 mm. Resta ora da spiegare che cosa ha messo in moto la Luna. Schematicamente, potremmo dire che i pianeti e le stelle si sono formati, nell’universo primordiale, per aggregazione di gas e polveri. Disordine iniziale. Zone dello spazio in cui la densità era più elevata della media attiravano a sé, per gravità, il pulviscolo circostante. Se originariamente il pulviscolo fosse stato immobile, il problema sarebbe stato presto risolto, perché le particelle di materia sarebbero semplicemente “cadute” nella zona più densa per effetto della gravità e lì si sarebbero fermate. Nascita dei pianeti. Invece tali particelle, residui del Big Bang, si muovevano in ogni direzione. Come per la Luna, però, questi movimenti si sono sommati con la forza gravitazionale esercitata dalle zone centrali, attorno alle quali polveri e gas hanno quindi preso a ruotare (in modo sempre più uniforme a causa degli urti reciproci). A poco a poco, la nube di polveri e gas si è appiattita in un disco, a causa della forza centrifuga che risulta più elevata all’“equatore” della nube, per condensarsi infine in uno o più corpi solidi. Lo stesso schema vale infatti, su scale diverse, per la formazione di galassie, stelle e pianeti.

28 giugno 2002
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us