Spazio

Perché così tante meteoriti cadono in Siberia?

La grande regione della Russia sembra una calamita per meteore: ecco perché.

Nel 1908 a Tunguska, in Siberia, un meteorite (o forse una cometa) esplose a mezz'aria distruggendo 1.500 chilometri quadrati di foresta. Nel 1947, una pioggia di 70 tonnellate di meteoriti di ferro e nichel sulle montagne Sinkhote-Alin, in Siberia, formarono una trentina di crateri. Nel 2013, alla vigilia di San Valentino, un bolide esplose in cielo in prossimità di Chelyabinsk, in Siberia: l'evento, documentato da decine di video registrati dagli automobilisti, produsse un'onda d'urto che distrusse migliaia di finestre e il ferimento di centinaia di persone. Nel 2016, il 4 dicembre, attorno alle 18:00, una palla di fuoco ha illuminato a giorno il cielo sopra Sayanogorsk. In Siberia. C'è qualcosa, in Siberia, che attira meteore come una calamita?

Nel 1908 la foresta lungo il fiume Tunguska è stata rasa al suolo su un'area di oltre 1500 chilometri quadrati a causa dell'esplosione di un meteorite o di una cometa. © Wikimedia Commons

Caso o mistero? In realtà non dovrebbe sorprendere l'elevato numero di oggetti che cadono e che si vedono cadere in quella regione del mondo. Sebbene poco abitata, la Siberia è enorme: più o meno il 10% della superficie della Terra. Un fatto, questo, sottovalutato: non siamo "aiutati" a vederla così sia per l'oggettiva difficoltà della rappresentazione geografica sia per motivi geopolitici.

Per confronto, gli Stati Uniti - un Paese che immaginiamo immenso e vediamo così anche sulle mappe - coprono solo l'1,9% del pianeta.

Perciò è abbastanza naturale che sulla Siberia arrivi un maggior numero di oggetti dallo Spazio rispetto ad altrove, anche solo per calcolo statistico. Ogni giorno precipitano dal cielo circa 100 tonnellate di meteoroidi sotto forma di polveri e ghiaie, o anche oggetti più grandi che perciò possono arrivare a terra, producendo crateri più o meno grandi. Tuttavia la Terra è... grande, e per il 70% coperta d'acqua: non deve stupire che dei circa 10 oggetti avvistati ogni giorno che effettivamente arrivano in prossimità della superficie, o la colpiscono, buona parte arrivino proprio in Siberia.

14 dicembre 2016 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cent'anni fa, la scoperta del secolo: la tomba di Tutankhamon – l'unica ritrovata intatta nella Valle dei Re - svelò i suoi tesori riempendo di meraviglia gli occhi di Howard Carter prima, del mondo intero poi. Alle sepolture più spettacolari di ogni epoca è dedicato il primo piano di Focus Storia. E ancora: la guerra di Rachel Carson, la scienziata-scrittrice pioniera dell'ambientalismo; i ragazzi italiani assoldati nella Legione Straniera e mandati a morire in Indocina; Luigi Ferri, uno dei pochi bambini sopravvissuti ad Auschwitz, dopo lunghi anni di silenzio, si racconta.

ABBONATI A 29,90€

L'amore ha una scadenza? La scienza indaga: l’innamoramento può proseguire per tre anni. Ma la fase successiva (se ci si arriva) può continuare anche tutta la vita. E l'AI può dirci quanto. E ancora, Covid: siamo nel passaggio dalla fase di pandemia a quella endemica; le storie geologiche delle nostre spiagge; i nuovi progetti per proteggere le aree marine; tutti i numeri dei ghiacciai del mondo che stanno fondendo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us