Spazio

Sulla ISS si costruiscono con la stampa 3D oggetti che sarebbero impossibili da realizzare sulla Terra

Un sistema speciale per la stampa 3D permette di sfruttare l'assenza di gravità a bordo della Stazione spaziale per realizzare oggetti impossibili da costruire sulla Terra.

Gli astronauti della Stazione spaziale internazionale stanno sperimentando un nuovo processo di stampa 3D che permetterà di realizzare nello spazio oggetti che sulla Terra – a causa della forza di gravità – risulterebbero impossibili da ottenere. Per esempio travi particolarmente lunghe o particolarmente pesanti che durante la fase di realizzazione tenderebbero a deformarsi o spezzarsi a causa del loro peso.

Materiali da supermarket. Il processo è stato messo a punto dagli ingegneri della NASA ed è tutto sommato semplice: un sottile guscio di silicone con la forma dell'oggetto da realizzare viene riempito di resina liquida. La resina è fotosensibile: una volta ultimato, l'oggetto viene illuminato con alcuni flash, si indurisce e può essere estratto dal silicone.

Sia la resina che il silicone utilizzati nei primi test sono materiali a basso costo, facilmente reperibili in qualunque negozio di bricolage. La resina viene iniettata nello stampo di silicone con uno speciale apparecchio delle dimensioni di un computer da tavolo che è arrivato sulla ISS lo scorso novembre.

Ricambi fai da te. I primi pezzi realizzati nello spazio verranno inviati al MIT per studiarne la resistenza e le caratteristiche. Obiettivo finale di questi esperimenti è quello di mettere a disposizione degli astronauti un sistema per produrre da soli pezzi di ricambio per la Stazione Spaziale senza dover attendere i rifornimenti dalla Terra. Per raggiungere questo obiettivo serviranno però numerosi altri test e la formulazione di resine dalle caratteristiche specifiche per i diversi utilizzi.

In generale una tecnologia di questo tipo, magari su una scala dimensionale maggiore, potrebbe rivelarsi utile per realizzare in loco le strutture destinate ad ospitare i primi esploratori di Marte.

23 gennaio 2023 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us