Spazio

Nubi di zaffiri e rubini su un esopianeta gassoso

Venti intensi e possibili rovesci di gemme: le previsioni del tempo di un gigante extrasolare.

Violente correnti d'aria e nuvole dense di... pietre preziose sferzano l'atmosfera di un esopianeta 16 volte più grande della Terra. HAT-P-7b, un gigante gassoso situato a 1000 anni luce da noi, è il primo pianeta extrasolare gassoso di cui sia stato possibile individuare perturbazioni atmosferiche.

David Armstrong, astrofisico dell'Universitò di Warwick, Regno Unito, ci è riuscito studiando le variazioni di luminosità nell'atmosfera del pianeta rintracciabili in quattro anni di osservazioni del telescopio spaziale Kepler.

Piovono rubini. Questi cambiamenti sono dovuti a una potente corrente equatoriale che spinge ammassi di nuvole da una "faccia" all'altra del corpo celeste. Le nubi sono molto diverse da quelle terrestri: sarebbero a base di corindone, il minerale alla base di zaffiri e rubini.

Una parte sempre in ombra. HAT-P-7b orbita molto vicino alla sua stella (completa una rivoluzione ogni due giorni) e sarebbe comunque inadatto alla vita, con temperature che raggiungono i 1.927 °C. Mostra alla sua stella sempre la stessa faccia, con una conseguente fortissima escursione termica tra il giorno e la notte.

Atmosfera irrequieta. Le nubi si formano probabilmente nel lato buio, e la differenza di temperatura genera venti fortissimi che le fanno circolare nell'atmosfera del gigante. La velocità dei venti stessa cambia continuamente, costituendo periodicamente grandi ammassi di nuvole che di volta in volta vengono demoliti.

A fondo. I telescopi spaziali di nuova generazione, come il James Webb Space Telescope o il telescopio PLATO dell'ESA, saranno in futuro capaci di studiare nel dettaglio la composizione di nubi come queste, individuando eventuali tracce di vita.

13 dicembre 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us