Spazio

Notizie da Rosetta: Philae si è svegliato!

Il lander ha comunicato con la Terra. Ha inviato una serie di dati che lasciano intendere che ci sia a bordo abbastanza potenza per esperimenti e comunicazioni. E questo grazie soprattutto ai pannelli, di costruzione italiana.

Philae si è svegliato! La notizia è rimbalzata dalla superficie della cometa Churyumov-Gerasimenko dove il piccolo robot è appoggiato dal 12 novembre 2014 alla sonda Rosetta, che orbita attorno ad essa e dalla sonda a Terra.

Il segnale è stato ricevuto ieri sera quando in Italia erano le 22:38. Al centro dell’Esa di Darmstadt sono arrivati 300 pacchetti di informazioni che dicono che la temperatura è di -35 °C e che a bordo del lander vi è potenza utilizzabile per 24 Watts. Stephan Ulamec, responsabile del Progetto Philae ha confermato e dichiarato che «Ora il lander è pronto per lavorare».

il presento luogo di atterraggio di Philae. Potrebbe essere il puntino bianco © Nasa/Esa

Philae ha “parlato” con Rosetta per 85 secondi. Si tratta di un vero successo. A bordo del lander vi sono almeno 8000 pacchetti di dati che potrebbe scaricare nelle prossime ore o nei prossimi giorni. «Siamo tutti emozionatissimi», ha ammesso la Amalia Ercoli Finzi, del Politecnico di Milano, responsabile del perforatore di Philae, «ora vedremo il da farsi.» Emozione comprensibile se pensiamo a quanto fu difficile l'atterraggio di Philae, che rimbalzò sulla superficie della cometa per 4 volte prima di fare perdere le sue tracce.

Nell'area circondata dalla linea rossa il luogo presunto dell'atterraggio di Philae © Nasa/Esa

Al momento non si è ancora certi della sua posizione: solo in questi ultimi giorni si pensa di averlo localizzato.

14 giugno 2015 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us