Spazio

Neowise fotografata dalla ISS

Un lungo addio per sempre alla cometa Neowise con 500 fotografie scattate dalla Stazione spaziale e montate in uno spettacolare video in alta risoluzione.

È forse il più bel video della cometa Neowise, quello che sta circolando, realizzato a quattro mani dall'astronauta Bob Behnken (membro del primo equipaggio arrivato alla Stazione spaziale a bordo di una navetta privata), autore delle riprese, e dall'artista grafico Sean Doran, che spesso elabora immagini della NASA trasformandole in piccoli capolavori.

 

Il 5 luglio scorso, con la ISS sopra il Medio Oriente, Behnken attendeva il sorgere della cometa da dietro la Terra, e per cogliere ogni istante ha scattato 550 fotografie a lunga esposizione nell'arco di sette minuti. Le foto sono poi state inviate a un sito della NASA che fa da collettore per le fotografie della Terra dallo Spazio. Doran le ha poi elaborate in un time-lapse di circa 7 minuti. Col video a schermo intero e in alta definizione si può davvero provare l'emozione che la cometa deve aver trasmesso a chi l'osservava da lassù viaggiando a 400 chilometri d'altezza a 28.000 chilometri l'ora.

 

Un'emozione che, nel nostro piccolo e senza dover correre così tanto, possiamo tranquillamente e facilmente gustarci, in particolare dopo il tramonto (dalle 22 circa), come dimostrano le fotografie che i lettori mandano a focus.it. Nei prossimi giorni vedremo la cometa sempre più alta sull'orizzonte, fino ai primi di agosto, anche se sempre più debole. Con un buon binocolo vedremo anche la sua fiammeggiante coda, e con un piccolo telescopio ben due code, una composta da gas e l'altra da polveri. Uno spettacolo raro e da non perdere: negli ultimi decenni sono state davvero poche le comete osservabili a occhi nudo.

 

E poi, per la nostra bellissima C/2020 F3 Neowise, questo è un addio: se mai tornerà vicino alla Terra non sarà che tra 7.000 anni.

17 luglio 2020 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us