Spazio

Nel 2016 il primo telescopio privato sulla Luna

L'International Lunar Observatory scruterà il centro della Via Lattea dalla sommità di un cratere lunare, senza l'interferenza dell'atmosfera terrestre.

Il primo telescopio lunare potrebbe atterrare sul nostro satellite tra appena tre anni. Lo strumento, che scruterà la Via Lattea direttamente dalla Luna, non è l'ultimo ritrovato dell'ESA o della NASA ma la creatura di una compagnia spaziale privata, la Moon Express, in collaborazione con l'associazione no-profit per l'osservazione lunare International Lunar Observatory Association (ILOA).

Tutte le più belle foto della Luna (guarda)

Ma non è il nuovo Hubble

Il posizionamento del telescopio ILO sul lato nascosto della Luna garantirà che l'osservatorio sia schermato dai disturbi radio provenienti dalla Terra. Lo strumento sarà quindi nella posizione ideale per trasmettere informazioni "pulite" sulle osservazioni radio e gamma.
Dal punto di vista ottico invece, il suo posizionamento non garantisce risultati eccezionali o diversi (anche in virtù delle ridotte dimensioni) da quelli ben più avanzati raggiunti da Hubble o da altri famosi osservatori spaziali. La vera novità dell'impresa sta nel fatto che a progettare il primo telescopio lunare (con relativo lander) sia una compagnia privata.

Con la sua antenna radio parabolica di 2 metri di diametro, accompagnata da un piccolo telescopio ottico, l'International Lunar Observatory (ILO) - questo il nome dell'osservatorio - dovrebbe essere sistemato sul polo sud lunare, in particolare su un picco alto 5 chilometri nelle Montagne Malapert.

Da questa posizione dovrebbe osservare il centro della nostra galassia senza l'interferenza dell'emissione di onde radio provenienti dalla Terra stessa e che disturbano questo genere di osservazioni.

Guarda anche il video che ti porta al centro della Via Lattea

E le foto più ad alta risoluzione mai catturate della nostra galassia

Un precursore di ILO, chiamato ILO-X, potrebbe arrivare sulla Luna già nel 2015 e consentire alla Moon Express di aggiudicarsi i 20 milioni di dollari (oltre 15 milioni di euro) del Google Lunar X-Prize, una competizione che premia i privati che riescono a inviare robot sulla superficie lunare e a farli comunicare con la Terra. Sia il telescopio finale che il suo prototipo saranno accessibili da Internet e metteranno a disposizioni immagini della Luna e della nostra galassia ad astrofili, studenti e ricercatori.

Durante la missione la Moon Express, che fornirà i lander per far atterrare i telescopi sulla Luna, vorrebbe inviare sul nostro satellite anche un rover che analizzi le risorse qui disponibili tra metalli, minerali e acqua, per capire se queste in futuro possano essere utilizzate per un'eventuale base lunare.

E-ELT, il telescopio più grande del mondo che esplorerà l'Universo fra 10 anni
Un'altro occhio celeste superefficiente: il Very Large Telescope

22 luglio 2013 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us