Spazio

La Nasa cattura una foto epica della Terra

Questi siamo noi, da 1,5 milioni di km di distanza: la foto, una versione moderna della celebre "Blue Marble", è stata realizzata dal satellite Deep Space Climate Observatory (DSCOVR).

Il gioco di parole viene spontaneo: la fotocamera EPIC (Earth Polychromatic Imaging Camera) del Deep Space Climate Observatory di NASA e NOAA ci ha appena regalato un'immagine epica della Terra: la foto di una faccia del nostro Pianeta interamente illuminata dal Sole, e fotografata da circa 1,5 milioni di km di distanza (cioè dall'orbita L1, un punto in cui attrazione gravitazionale di Terra e Sole si bilanciano).

Composizione. L'immagine policromatica - che risale al 6 luglio 2015 - è stata ottenuta combinando tre diverse foto per ottenere uno scatto di qualità. La fotocamera EPIC di 4 megapixel ottiene generalmente serie fotografiche di 10 scatti, realizzati ciascuno in una diversa lunghezza d'onda, dall'ultravioletto al vicino infrarosso. L'immagine che vedete comprende le bande del rosso, del verde e del blu.

Nubi, terra e mare. La foto ritrae America settentrionale e centrale insieme ai mari caraibici (i cui bassi fondali sono visibili in turchese al centro). Il nostro pianeta appare blu - come nella celebre Blue Marble, la foto della Terra scattata il 7 dicembre 1972 dall'equipaggio dell'Apollo 17 - per effetto della diffusione della luce solare ad opera delle molecole dell'atmosfera.

A sinistra, la "Blue Marble" originale. A destra, la nuova versione. © h/t: nyt.com

Blu elettrico. La foto è stata accolta con entusiasmo dagli esperti di Spazio sul web: i colori, dice Emily Lakdawalla, della Planetary Society, appaiono più distinti reali che nella foto della Blue Marble, mentre i reef risultano quasi di un blu elettrico.

Il satellite DSCOVR, fortemente voluto da Al Gore e lanciato a febbraio 2015, servirà a monitorare i cambiamenti climatici e lo stato di salute della Terra, nonché allo studio del vento solare. Dalla sua postazione ha una visuale pressoché continua e indisturbata del lato della Terra illuminato dal Sole.

20 luglio 2015 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us