Molte lune di Saturno sono assai giovani

Molti satelliti di Saturno sarebbero nati da scontri di lune più antiche e in tempi relativamente vicini a noi: meno di 100 milioni di anni fa.

ngeo1162-f1
Titano e, sullo sfondo, Teti, altra luna di Saturno. | Nasa/Esa

Quanto sono vecchi i satelliti e gli anelli di Saturno? Verrebbe spontaneo pensare: «Tanto quanto il pianeta». La Luna, la nostra luna infatti, è nata ai primordi della storia del nostro pianeta, perché non dovrebbe essere così anche per Saturno? Eppure non è così.

 

Una ricerca appena pubblicata su Astrophysical Journal sostiene che alcune dei 62 satelliti di Saturno non sarebbero più vecchi di un centinaio di milioni di anni e così anche gli anelli del pianeta. Spiega Matija Cuk, del Seti (Search for Extraterrestrial Intelligence): «Le lune di Saturno cambiano la loro orbita nel tempo. Analizzandole con grande precisione è possibile ricostruire l’intera loro storia. E in questo modo siamo arrivati a capire che alcune di esse sono nate durante l’ultimo 2 per cento della storia del pianeta».

 

La posizione di alcuni satelliti e di alcuni anelli di Saturno | Nasa/JPL

RICOSTRUZIONI AL COMPUTER. Matija Cuk sostiene che alcune lune e anche gli anelli sono molto più giovani a causa del cosidetto "effetto mareale", cioè l’interazione che esiste tra le lune e il pianeta prodotta dalla forza di gravità.

 

Quando nacque Saturno, nacquero anche delle lune, alcune delle quali su orbite identiche. Poi, con il trascorrere del tempo, a causa di complesse interazioni tra queste lune alcune si sono scontrate originandone di nuove.

 

La ricostruzione al computer da parte dei ricercatori ha permesso di capire che molte di quelle che vediamo attualmente sono nate negli ultimi 100 milioni di anni.

 

E questo potrebbe voler dire che anche gli anelli sono nati in tempo astronomicamente recenti. Un’ipotesi che era già stata avanzata nel 2012 su intuizione di astronomi francesi che ora vede una conferma con dati statistici.

 

29 marzo 2016 | Luigi Bignami