Spazio

Missione indiana sulla Luna: trovato il lander schiantato

Il lander Vikram è stato appena scovato dalla sonda madre Chandrayaan-2. Ora l'agenzia spaziale indiana cercherà di stabilire un contatto, ma le speranze non sono molte.

Il lander Vikram scendeva verso il polo sud lunare senza intoppi, ma a soli 2 km dalla superficie le comunicazioni si sono improvvisamente interrotte. Qualche decina di ore dopo, l'agenzia spaziale indiana (IRSO) dichiara che Vikram (o ciò che ne resta) è stato individuato dall'orbiter Chandrayaan-2, ovvero la sonda lanciata insieme al lander due mesi fa.

I tre componenti della missione indiana Chandrayaan-2.
Orbiter, lander e rover: i tre componenti della missione indiana Chandrayaan-2. © ISRO

2 settimane per il miracolo. «Abbiamo trovato la posizione del lander Vikram sulla superficie lunare e l'orbiter ne ha scattato immagini termiche», ha dichiarato K. Sivan, presidente dell'IRSO. Ha aggiunto scettico: «Dev'essere stato un atterraggio duro».

Gli sforzi dell'IRSO continueranno per 14 giorni, prima di dare il lander per perso. Il funzionamento di Vikram è inoltre legato a quello del rover Pragyan, che può comunicare solo attraverso il lander: anche nel caso in cui il rover fosse integro, non sarà possibile contattarlo direttamente.

E L'ORBITER COME StA? Lo stato dell'orbiter Chandrayaan-2 è invece perfetto: dall'ISRO dichiarano che la sonda funziona benissimo. Talmente bene che la sua durata operativa prevista di 1 anno potrà essere estesa a più di 7 anni.

Con i suoi 8 diversi strumenti scientifici, l'orbiter potrà scandagliare la Luna studiando i depositi di ghiaccio d'acqua individuati dal suo predecessore: Chandrayaan-1. E, forse, potrà fornirci un'immagine del destino del suo compagno di viaggio.

10 settembre 2019 Davide Lizzani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us