Spazio

Impatto meteoritico da record sulla Luna

Alcuni telescopi spagnoli hanno filmato il violento schianto spaziale che l'11 settembre 2013 ha interessato il nostro satellite, provocando un'esplosione brillante come la Stella polare.

L'11 settembre 2013 una roccia spaziale ha colpito la superficie lunare: l'evento di per sé non farebbe notizia (succede in continuazione) se non fosse che l'esplosione ha generato un bagliore visibile anche da Terra e che l'impatto è considerato il più violento mai osservato sul nostro satellite.

Un "lampo" lunghissimo
A finire a tutta velocità contro il suolo lunare è stato un meteorite di 400 chili di peso e 0,6-1,4 metri di diametro, che viaggiava a 61 mila chilometri orari. La densa massa e la velocità record hanno fatto sì che il sasso spaziale colpisse la Luna con l'energia equivalente a quella sprigionata da 15 tonnellate di dinamite.

L'evento è stato documentato dal Moon Impacts Detection and Analysis System (MIDAS), un insieme di telescopi situati nel sud della Spagna, alle ore 20:07, e localizzato nella regione lunare del Mare Nubium, un antico bacino lunare di colore scuro situato nella faccia visibile del satellite.

«In genere gli impatti lunari generano bagliori molto brevi - appena una frazione di secondo. Ma lo schianto che abbiamo osservato ha causato un bagliore di oltre otto secondi, come quello della Stella Polare, il più brillante mai registrato da Terra» spiega Jose Madiedo dell'Università di Huelva, Spagna. Il lungo flash luminoso sarebbe dovuto alla fusione delle rocce superficiali causata dal violento impatto: il meteorite le avrebbe fuse, sollevate e poi fatte ricadere (da qui la durata del "lampo").

Guarda il video dell'impatto [il testo continua sotto]

Cicatrice visibile
Lo scontro celeste avrebbe scavato sul satellite un cratere di 40 m di diametro, che il Lunar Reconnaissance Orbiter dovrebbe presto poter fotografare. La Luna è più piccola della Terra e ha una gravità inferiore: risulta potenzialmente meno "bersagliata" rispetto al nostro pianeta; ma è anche priva di atmosfera e non ha scudi che la difendano da "proiettili" spaziali come questo.

Un meteorite di analoghe dimensioni sarebbe stato facilmente sbriciolato dall'atmosfera terrestre; per fare un confronto, quello che un anno fa è esploso sopra Chelyabinsk, in Russia, era largo 19 m e ha liberato in atmosfera un'energia pari a 500 mila tonnellate.

Ti potrebbero interessare anche

Le più grandi esplosioni di sempre
VAI ALLA GALLERY (N foto)

Sorella luna
VAI ALLA GALLERY (N foto)

25 febbraio 2014 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Chi erano i gladiatori? Davvero lottavano sempre all’ultimo sangue? Con quali armi e tecniche combattevano? Perché gli imperatori investivano una fortuna sui loro spettacoli di morte? Entriamo negli anfiteatri della Roma imperiale per conoscere da vicino gli atleti più famosi dell’antichità. E ancora: come la moda del Novecento ha ridato la libertà alle donne; alla scoperta di Monte Verità, la colonia sul lago Maggiore paradiso di vegani e nudisti; i conflitti scoppiati per i motivi più stupidi; la guerra al vaccino antivaiolo dei primi no vax; le Repubbliche Sorelle.

ABBONATI A 29,90€
Focus e il WWF festeggiano insieme il compleanno: Focus è in edicola da 30 anni e il WWF si batte da 60 per la difesa della natura e degli ecosistemi. Insieme al WWF, Focus è andato nelle riserve naturali e nei luoghi selvatici del mondo per scoprire come lavorano i loro ricercatori e volontari per aiutare la Terra e i suoi abitanti. Inoltre: perché i cicloni sono sempre più violenti; perché la miopia sta diventando un'emergenza globale; come sarebbero gli alieni (se esistessero).
ABBONATI A 31,90€
Follow us