Spazio

Curiosity scatta la prima foto notturna di Marte

Una telecamera montata sul braccio robotico di Curiosity ha fotografato durante la notte una roccia nella lunghezza d'onda degli ultravioletti, a caccia di minerali fluorescenti.

Non si ferma il lavoro di Curiosity, che il 22 gennaio ha scattato le prime foto del Pianeta Rosso "in notturna". Il rover marziano ha sfruttato una telecamera posizionata sul suo braccio robotico, e una serie di luci ultraviolette per immortalare una roccia chiamata "Sayunei", che già in precedenza aveva toccato con una ruota per rimuovere un campione di polvere da analizzare.

L'inverno marziano in 10 scatti: le foto

Scopo principale del "SUV" marziano della Nasa era di individuare l'eventuale presenza, in quel punto, di minerali fluorescenti: un'informazione importante per capire se su Marte ci siano state in passato le condizioni per la sopravvivenza di microrganismi. Per capirlo, Curiosity ha impiegato uno dei suoi 10 strumenti scientifici, il Mars Hand Lens Imager (MAHLI): una telecamera in grado di acquisire immagini microscopiche a colori e ad alta risoluzione montata all'estremità del suo braccio robotico.

"Fiori", coni di roccia e minerali lucenti: tutti i misteri che Curiosity sta svelando su Marte (video)

Il rover ha scattato le foto con l'aiuto di piccole luci LED bianche e ultraviolette che hanno illuminato il sito. Le immagini sono ora al vaglio di un team scientifico che sta cercando riscontri della fluorescenza. Il sito esaminato si trova nell'area di una piccola depressione che gli esperti chiamano Yellowknife Bay, dove si pensa sarà effettuata la prima perforazione del suolo marziano, alla ricerca di tracce passate di acqua.

Curiosity avvistato sulle strade di Washington: che cosa ci faceva?

Il "fratello" più vecchio di Curiosity, Opportunity, compie 9 anni sul suolo marziano

Video, foto, aggiornamenti e curiosità: tutto quello che vorresti sapere su Curiosity

29 gennaio 2013 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Chi erano i gladiatori? Davvero lottavano sempre all’ultimo sangue? Con quali armi e tecniche combattevano? Perché gli imperatori investivano una fortuna sui loro spettacoli di morte? Entriamo negli anfiteatri della Roma imperiale per conoscere da vicino gli atleti più famosi dell’antichità. E ancora: come la moda del Novecento ha ridato la libertà alle donne; alla scoperta di Monte Verità, la colonia sul lago Maggiore paradiso di vegani e nudisti; i conflitti scoppiati per i motivi più stupidi; la guerra al vaccino antivaiolo dei primi no vax; le Repubbliche Sorelle.

ABBONATI A 29,90€
Focus e il WWF festeggiano insieme il compleanno: Focus è in edicola da 30 anni e il WWF si batte da 60 per la difesa della natura e degli ecosistemi. Insieme al WWF, Focus è andato nelle riserve naturali e nei luoghi selvatici del mondo per scoprire come lavorano i loro ricercatori e volontari per aiutare la Terra e i suoi abitanti. Inoltre: perché i cicloni sono sempre più violenti; perché la miopia sta diventando un'emergenza globale; come sarebbero gli alieni (se esistessero).
ABBONATI A 29,90€
Follow us