Spazio

Mars Sample Return: cambio programma per recuperare i campioni di Marte

Rivoluzionata l'ambiziosa missione della Nasa prevista per il 2027 che prevede la raccolta di campioni dal suolo marziano e il successivo ritorno a terra per le analisi nel 2033. Ecco come si svolgerà la Mars Sample Return.

La Nasa, in accordo con l'Agenzia Spaziale Europea (ESA), ha cambiato le carte in tavola della missione "Mars Sample Return", il complicato progetto che prevede di portare sulla Terra campioni di suolo e rocce marziane prelevate dal rover Perseverance, attualmente sulla superficie del Pianeta rosso all'interno del cratere Jezero. L'obiettivo di questa riprogrammazione è ridurre la complessità della missione (e i costi) ma anche aumentarne le probabilità di successo.

Come avverrà l'operazione? Innazitutto, ecco che cosa prevedeva il piano originale: doveva essere inviato un rover costruito dall'Esa che avrebbe prelevato i campioni e li avrebbe portati a un lander, dove li avrebbe caricati su un razzo e lanciati in orbita marziana. A quel punto, l'Earth Return Orbiter dell'Esa avrebbe preso il contenitore con le rocce e l'avrebbe portato sulla Terra. 

Secondo quanto annunciato dalla Nasa, Perseverance continuerà a raccogliere campioni di suolo e rocce marziane e li porterà lui stesso al Sample Retrieval Lander una sonda che verrà lanciata e che avrà a bordo il razzo Mars Ascent Vehicle e un braccio robotizzato, il Sample Transfer Arm dell'Esa che servirà per trasferire i campioni marziani da Perseverance al razzo. Questo poi lascerà Marte con i campioni per raggiungere l'orbita marziana. Qui, un'altra sonda caricherà i campioni e li porterà sulla Terra per un esame ravvicinato da parte degli scienziati, grazie a sofisticate attrezzature che non possono essere inserite in un veicolo spaziale.

Il ruolo dei droni. Si tratta di un'operazione molto complessa e che vede l'Agenzia Spaziale Europea impegnata in prima fila, in quanto costruirà il razzo per lanciare i campioni da Marte e la sonda che li riporterà a Terra.

Secondo la nuova programmazine, Perseverance farà dunque tutto da solo. A dargli man forte saranno due piccoli elicotteri, dotati di bracci robotici per afferrare le provette e di ruote (saranno molto simili a Ingenuity, il cosiddetto martecottero già in dotazione su Perseverance). Gli elicotteri saranno utilizzati (non è stato specificato come) per recuperare altri campioni lasciati sulla superficie marziana da Perseverance o nel caso Perseverance non fosse più funzionante: possiamo pensarli come droni extraterrestri, simili a quelli che Amazon sta sviluppando per consegnare i pacchi.

Quando tutto questo? L'Earth Return Orbiter e il Sample Retrieval Lander saranno lanciati rispettivamente nell'autunno 2027 e nell'estate 2028. Se tutto andrà come da pianificazione, i campioni dovrebbero arrivare sulla Terra nel 2033. Ad ottobre di quest'anno inizieranno i lavori per costruire le diverse parti di un'impresa che risulterà sicuramente storica.

5 agosto 2022 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cent'anni fa, la scoperta del secolo: la tomba di Tutankhamon – l'unica ritrovata intatta nella Valle dei Re - svelò i suoi tesori riempendo di meraviglia gli occhi di Howard Carter prima, del mondo intero poi. Alle sepolture più spettacolari di ogni epoca è dedicato il primo piano di Focus Storia. E ancora: la guerra di Rachel Carson, la scienziata-scrittrice pioniera dell'ambientalismo; i ragazzi italiani assoldati nella Legione Straniera e mandati a morire in Indocina; Luigi Ferri, uno dei pochi bambini sopravvissuti ad Auschwitz, dopo lunghi anni di silenzio, si racconta.

ABBONATI A 29,90€

L'amore ha una scadenza? La scienza indaga: l’innamoramento può proseguire per tre anni. Ma la fase successiva (se ci si arriva) può continuare anche tutta la vita. E l'AI può dirci quanto. E ancora, Covid: siamo nel passaggio dalla fase di pandemia a quella endemica; le storie geologiche delle nostre spiagge; i nuovi progetti per proteggere le aree marine; tutti i numeri dei ghiacciai del mondo che stanno fondendo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us