Spazio

Luca Parmitano ha le idee chiare sul lancio di Artemis

E anche su altri aspetti del futuro dell'esplorazione spaziale e della nuova classe di astronauti dell'Agenzia Spaziale Europea, come ci ha raccontato al centro di addestramento dell'Esa a Colonia (Germania).

Qualche settimana fa abbiamo avuto la possibilità di incontrare e intervistare Luca Parmitano mentre era di passaggio in Europa, nel centro di addestramento astronauti dell'Esa di Colonia (Germania).

Gli abbiamo fatto parecchie domande spaziando su vari argomenti. Tra queste, la più attuale riguarda il programma Artemis e il ritardo che c'è stato nella partenza. «Il volo spaziale è estremamente più complesso di quello atmosferico» ha detto Parmitano. «Se per l'Airbus 800 sono bastati 6 voli di test, oltre a tutti i test fatti con i simulatori a terra, per un sistema come Artemis, nel quale non è possibile fare simulazioni, è necessario effettivamente fare un lancio; ma quando si tratta di milioni di euro investiti per un lancio come quello di Artemis 1 non è possibile lanciarlo se prima non siamo effettivamente sicuri che c'è una buona possibilità di successo. Quindi il ritardo del lancio è semplicemente un'evoluzionedel modo in cui oggi facciamo sperimentazione».

Gli abbiamo anche chiesto a che punto fosse la selezione dei nuovi astronauti dell'Agenzia Spaziale Europea e che ruolo avesse avuto nel processo di scelta e analisi dei candidati (spoiler: la nuova classe di astronaute e astronauti dell'ESA verrà annunciata mercoledì 23 novembre 2022 a Parigi) e una previsione sul futuro dell'esplorazione spaziale, il ritorno sulla Luna e la costruzione del Gateway lunare. Trovate tutto nel video a inizio pagina.

15 novembre 2022 Norberto Cioffi
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant’anni fa agli italiani arrivò un regalo inaspettato: la televisione. Quell’apparecchio – che pochi potevano comprare e quindi si vedeva tutti insieme – portò con sè altri doni: una lingua in comune, l’intrattenimento garantito, le informazioni da tutto il mondo. Una vera rivoluzione culturale e sociale di cui la Rai fu indiscussa protagonista. E ancora: i primi passi della Nato; i gemelli nel mito e nella società; la vita travagliata, e la morte misteriosa, di Andrea Palladio; quando, come e perché è nato il razzismo; la routine di bellezza delle antiche romane.

ABBONATI A 29,90€

I gemelli digitali della Terra serviranno a simularne il futuro indicando gli interventi più adatti per prevenirne i rischi ambientali. E ancora, le due facce dell’aggressività nella storia dell’evoluzione umana; com’è la vita di una persona che soffre di balbuzie; tutti gli strumenti che usiamo per ascoltare le invisibili onde gravitazionali che vengono dall’alba dell’universo; le pillole intelligenti" che dispensano farmaci e monitorano la salute del corpo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us