Focus

Luca Parmitano è sbarcato sulla ISS: è partita la missione "Volare"

Dopo un viaggio lampo e senza intoppi l'Expedition 36 è arrivata sulla Stazione Spaziale. Il video dell'incontro tra il nuovo equipaggio e i colleghi di stanza sulla ISS.

reu_rtx104bm
L'astronauta italiano dell'ESA Luca Parmitano saluta le figlie mentre si accinge a partire per la rampa di lancio di Baikonur, Kazakistan. Photo credit: REUTERS/Sergei Remezov |

Guardando la sua espressione quando si è aperto il portellone della navetta, qualcuno l'ha definito "l'uomo più felice del Pianeta". Alle 6:17 ora italiana, due ore dopo l'aggancio della Soyuz alla ISS, Luca Parmitano ha varcato insieme ai suoi compagni di viaggio - la statunitense Karen Nyberg e il russo Fyodor Yurchikhin - la soglia di quella che sarà, per i prossimi 6 mesi, la sua nuova casa spaziale.

La video intervista esclusiva di Luigi Bignami a Luca Parmitano: guarda

 

La Soyuz TMA-09M è partita senza intoppi alle 22:31 ora italiana dalla base russa di Baikonur, in Kazakistan, dalla stessa rampa da cui decollò, nel 1961, Yuri Gagarin, per agganciarsi alla ISS meno di 6 ore più tardi, alle 4:16. Poco dopo i tre nuovi arrivati sono stati accolti dall'attuale equipaggio della Stazione Spaziale, in particolare dall'americano Chris Cassidy che in onore di Parmitano si è rasato i capelli a zero (guarda il video dell'incontro tra i due equipaggi).





Gli astronauti hanno quindi potuto salutare le loro famiglie e rilassarsi un paio d'ore, prima di cenare e finalmente, riposare. Ha ufficialmente avuto inizio la missione "Volare", durante la quale Parmitano compierà due passeggiate spaziali e parteciperà insieme ai colleghi a una serie di esperimenti sulle ricadute della microgravità sul corpo umano e sul comportamento dei fluidi nello Spazio (per approfondire).
29 maggio 2013 | Elisabetta Intini