Spazio

Lo "stravaccamento" stellare di Andromeda

La galassia di Andromeda è tre volte più larga di quanto finora misurato.

Lo "stravaccamento" stellare di Andromeda
La galassia di Andromeda è tre volte più larga di quanto finora misurato.

Il classico disco di Andromeda (a sinistra, e al centro, in rosso, a destra) si estende molto di più di quanto finora pensato (giallo e verde, a destra)Foto: © NOAO/AURA/NSF (sinistra); R. Ibata/INT (destra).
Il classico disco di Andromeda (a sinistra, e al centro, in rosso, a destra) si estende molto di più di quanto finora pensato (giallo e verde, a destra)
Foto: © NOAO/AURA/NSF (sinistra); R. Ibata/INT (destra).

La galassia di Andromeda, la nostra vicina di casa nell'Universo e virtualmente la gemella della Via Lattea, sarebbe tre volte più grande di quanto finora pensato.
Una nuova ricerca ha infatti osservato il movimento di un gruppo di stelle alla periferia più estrema della galassia e ha scoperto che la sottile spruzzata di stelle che una volta si pensava essere una sorta di aureola è in effetti parte del disco principale di Andromeda.
Moto sincronizzato. Seguendo con il telescopio Keck II circa 3000 stelle periferiche, gli astronomi hanno scoperto che il loro moto è sincronizzato con quello delle altre stelle del disco della galassia. Finora si era sempre ritenuto che queste stelle che circondano i bracci di Andromeda fossero in realtà “prede”, frammenti catturati da altre galassie di passaggio, che avrebbero conservato il loro moto stellare essenzialmente casuale.
A sorpresa, invece, sembra non essere così e la novità rimette in discussione le teorie sulla formazione delle galassie. Come ha spiegato infatti Rodrigo Ibata dell'Osservatorio astronomico di Strasburgo, in Francia «Questa scoperta sarà molto difficile da riconciliare con le simulazioni al computer della formazione delle galassie».
La ricerca ha inoltre confermato che Andromeda non si sta espandendo. Per attraversare la galassia occorrono dunque oltre 220.000 anni luce, il triplo della stima precedente di 70.000-80.000 anni luce.

(Notizia aggiornata al 1 giugno 2005)

1 giugno 2005
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us