Spazio

Lo strano comportamento del buco nero di Andromeda

La Galassia di Andromeda (nota anche con la sigla M 31) è una galassia a spirale gigante che fa parte del Gruppo locale di galassie, assieme alla nostra, la...

Si tratta della galassia spirale di grandi dimensioni più vicina alla Via Lattea; è visibile anche ad occhio nudo e si tratta dell'oggetto più lontano visibile dall’occhio umano senza l'ausilio di strumenti di osservazione.

Sebbene sia la più estesa, sembra che non sia la più massiccia, poiché alcuni studi suggeriscono che la Via Lattea contenga più "materia oscura" e potrebbe così essere quella con la massa più grande del gruppo.

Immagine in falsi colori ripresa dall'osservatorio orbitante 'Chandra' dell'emissione X del nucleo della galassia di Andromeda. La piccola macchia celeste al centro rappresenta i raggi X emessi dal buco nero supermassiccio ospitato nel nucleo della galassia. Le altre sorgenti sono sistemi binari in cui uno dei componenti è una stella di neutroni o un buco nero che "risucchiano" materia da una stella gigante compagna.

American Astronomical Society

Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics

Chandra

Il 6 gennaio 2006 il buco nero di Andromeda, che fino ad allora era apparso relativamente “tranquillo”, emettendo un flusso di raggi da 10 a 100 volte inferiore alle aspettative sulla base delle nubi di gas che lo circondano, è diventato improvvisamente centinaia di volte più brillante, con una intensissima e repentina emissione di raggi X.

10 giugno 2010 Mario Di Martino
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us