Spazio

Le iniziative dell’Agenzia Spaziale Italiana per la Giornata Nazionale dello Spazio

Ecco le manifestazioni previste dall'Agenzia Spaziale Italiana per la Giornata Nazionale dello Spazio, oltre a molte altre diffuse in tutto il Paese.

Il 15 dicembre, in occasione della terza Giornata Nazionale dello Spazio, istituita nel 2021 dal Presidente del Consiglio dei Ministri per celebrare il lancio del primo satellite italiano San Marco 1, l'Agenzia Spaziale Italiana (ASI) scende in campo con due importanti iniziative.

Mostra al MiMIT. La prima è l'inaugurazione della mostra "Made in Italy dello Spazio. Osservazione, Esplorazione, Futuro e Tecnologia: il viaggio italiano dalla Terra al Cosmo", allestita nell'Atrio di Palazzo Piacentini, sede del MiMIT (Ministero delle Imprese e del Made in Italy) e organizzata in collaborazione con lo stesso Ministero, alla presenza del presidente dell'ASI, Teodoro Valente, del ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, del ministro dell'Università e Ricerca, Anna Maria Bernini, e del capo di Gabinetto del MiMIT, Federico Eichberg.

Immersi nello Spazio. L'esposizione racconta le competenze tecnologiche e scientifiche dell'Italia dello Spazio, attraverso missioni iconiche, programmi spaziali e scienza del cosmo. È progettata con un taglio fortemente divulgativo e immersivo e si avvale di modelli e manufatti spaziali, pannelli esplicativi e interattivi, video e video-pillole, che illustrano i molti volti delle attività produttive italiane nel settore.

Articolata nelle sezioni Terra, Navigazione, Da Terra a Marte e Nello Spazio Profondo, la mostra resterà esposta sino all'11 gennaio 2024 (ore 11:00-17:00). Sabato 16 dicembre è prevista un'apertura straordinaria al pubblico.

Incontri a Tor Vergata. Nel pomeriggio, a partire dalle ore 14:30 e fino alle 17:00, l'ASI organizza poi nella propria sede di Roma-Tor Vergata l'evento "In cinque minuti: le parole chiave del successo del Made in Italy dello Spazio", concepito secondo un format che prevede due momenti di approfondimento. La prima parte, dedicata alle istituzioni, vede la partecipazione del titolare del MiMIT Adolfo Urso e del vicepresidente del Consiglio e ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Antonio Tajani, accolti dal presidente dell'ASI Teodoro Valente.

Industria spaziale. Mentre durante la seconda parte saranno presentati brevi interventi dei protagonisti dell'industria italiana – grandi gruppi, PMI e startup – attivi nei vari ambiti dello Spazio. Ogni intervento della componente industriale richiama una parola-chiave in grado di riassumere o suggerire la specificità dell'idea imprenditoriale o dei valori che ispirano l'impresa. Non un'antologia di storie di impresa, dunque, quanto piuttosto un "vocabolario" delle parole del made in Italy dello Spazio.

L'evento è realizzato in modalità ibrida, con pubblico in sala (su invito) e trasmesso in streaming per chiunque su ASI TV.

Anche altrove. Ma altri eventi della Giornata Nazionale dello Spazio 2023 si svolgeranno (o sono già iniziati) in diverse sedi, che comprendono università, istituti di ricerca e di divulgazione, musei, planetari e aziende del settore spaziale.

Una parte delle iniziative è elencata nella pagina web dedicata alla Giornata.

L'obiettivo infatti è di sensibilizzare e informare i cittadini italiani sui contributi che la scienza e la tecnologia applicate allo Spazio portano al miglioramento della condizione umana e a far comprendere i benefici che dalle attività spaziali arrivano nella vita di tutti i giorni, in termini di crescita, benessere, immagine e ruolo sul piano globale del Paese.

14 dicembre 2023 Focus.it
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us