Spazio

Le immagini del satellite Aelous in caduta libera durante il rientro di luglio scorso

L'Esa ha diffuso le immagini spettacolari del satellite Aelous ripreso durante il rientro in atmosfera di fine luglio.

L'Esa (Agenzia spaziale europea) ha diffuso alcuni fotogrammi che mostrano il satellite Aeolus durante il suo rientro controllato avvenuto lo scorso 28 luglio 2023.

"Stella" cadente. Le immagini sono relative agli ultimi momenti in cui i team della missione hanno visto Aeolus. L'animazione (sotto) è stata creata usando le ultime otto immagini scattate al satellite, mostrando l'inizio della sua rotazione mentre "scosso" dall'atmosfera terrestre. Il satellite si sarebbe disintegrato di lì a due ore nell'atmosfera terrestre sopra l'Antartide, lontano dalle regioni abitate. Intorno alle 20:40 ora italiana, per circa due minuti, Aeolus – si legge nel comunicato dell'Esa – è diventato una palla di fuoco, una specie di stella cadente temporanea nell'atmosfera.

Le ultime immagini del satellite Aeolus prima che si disintegrasse nell'atmosefera terrestre
Le ultime immagini del satellite Aeolus prima che si disintegrasse nell'atmosfera terrestre © Esa

Aelous è rimasto in orbita intorno alla Terra per quattro anni, undici mesi e sei giorni. Per tre ore alla fine, un periodo molto breve, è diventato un detrito spaziale.

Nelle regole. Le regolamentazioni internazionali sulla gestione dei detriti spaziali stabiliscono un limite di quanto tempo un satellite dovrebbe rimanere in orbita una volta completata la sua missione: non più di 25 anni. Per le missioni che volano a quote basse, il loro ritorno è accelerato poiché vengono catturati dalla sottile atmosfera terrestre e riportati rapidamente a casa.

Durante il rientro assistito, il primo del genere, non solo il rischio (già basso) di detriti cadenti è stato ridotto di un fattore di 150, ma anche il tempo in cui Aeolus è stato lasciato in orbita incontrollata è stato abbreviato di alcune settimane, limitando il rischio di collisioni con altri satelliti in orbita.

7 settembre 2023 Roberto Graziosi
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us