Spazio

L'Africa dallo Spazio, senza una nuvola

Il continente che ospita un quinto delle superfici asciutte della Terra come non l'avete mai visto, in un mosaico di migliaia di scatti catturati da Sentinel-2A.

Nemmeno una nube turba la visuale dell'Africa in questa immagine dallo spazio: una condizione impossibile per una normale foto da satellite. E infatti quello che vedete non è un singolo scatto ma un mosaico di 7000 istantanee catturate da Sentinel-2A, il satellite dell'ESA che, con i suoi "gemelli", sta fotografando la Terra nell'ambito del sistema di monitoraggio ambientale Copernicus.

Clicca sull'immagine per vedere la foto in alta risoluzione.

Qualche cifra. Le foto - l'equivalente di 32 terabyte di dati, più di quelle che starebbero in 1000 dischi Blu-Ray - sono state acquisite da 786 km di altezza, dal dicembre 2015 all'aprile 2016, e mostrano il 20% della superficie asciutta della Terra.

Costanza premiata. Con un'ampiezza di ripresa di 290 km e la possibilità di passare sopra allo stesso luogo ogni 10 giorni (solo alcune delle doti del satellite) le chance di fotografare una porzione di Terra senza nubi aumentano. Ciò non toglie che l'impresa di Sentinel-2A sia comunque notevole.

Lavoro di squadra. Oltre a monitorare le terre emerse, il satellite sta fornendo immagini che permetteranno di monitorare le pratiche agricole e la salute delle foreste, vigilare sull'inquinamento dei laghi e delle acque costiere. Nel 2017 sarà affiancato da Sentinel-2B, che compirà un lavoro identico e complementare. A quel punto, ogni principale continente o grossa isola della Terra sarà "coperta" con immagini ogni 5 giorni.

Vedi anche

20 maggio 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us