Spazio ai giovani

nasa_flame
|© X-ray: NASA/CXC/PSU/K.Getman, E.Feigelson, M.Kuhn & the MYStIX team; Infrared:NASA/JPL-Caltech
Come si formano gruppi di stelle simili al nostro Sole? Per rispondere a questa domanda gli astronomi della Penn State University (USA) hanno analizzato i dati forniti dall’osservatorio orbitante della NASA Chandra, specializzato nell’osservazione dell’emissione di raggi-X da regioni ad alta energia dell’Universo.
I ricercatori hanno concentrato l’attenzione su due ammassi stellari nei quali la formazione di stelle simili al nostro Sole è tutt’ora in corso, ovvero NGC 2024, osservabile al centro della Nebulosa Fiamma (nella foto), e l’ammasso stellare nella Nebulosa di Orione.
Contrariamente a quanto teorizzato sino a oggi, i dati raccolti indicano che le stelle localizzate nelle aree più esterne degli ammassi osservati sono più vecchie rispetto a quelle che si trovano al centro.

Figli delle stelle: le prime foto dell'Astronomy Photographer Of The Year 2014.
13 Maggio 2014 | Rebecca Mantovani