Spazio

La NASA non ci sta. E vuole rompere con la Russia

Tra le sanzioni alla Russia paventate da Obama in seguito alla crisi ucraina c'è anche il progressivo indebolimento della partneship spaziale tra la NASA e l'Agenzia Spaziale Russa. Ecco cosa potrebbe succedere.

Divorzio in vista tra la NASA e l’Agenzia Spaziale Federale Russa: qualche giorno fa l’ente americano ha reso noto che, a seguito dell’intervento russo in Ucraina, intende progressivamente ridurre la collaborazione con i colleghi ex-sovietici (leggi il comunicato ufficiale).

La notizia è ben più che una dichiarazione politica: da diversi anni infatti gli astronauti in partenza e in arrivo dalla Stazione Spaziale Internazionale utilizzano le strutture del cosmodromo di Bajkonur, in Kazakistan, e le navicelle spaziali Soyuz.

Zona franca nello spazio

Cosa accadrà dunque in futuro? Nell’immediato niente, almeno per ciò che riguarda la ISS e gli astronauti che vi lavorano: in questo momento la base orbitante è infatti occupata da due russi e un americano.

Allard Beutel, responsabile delle relazioni internazionali della NASA, ha dichiarato che nulla cambia per ciò che riguarda il programma ISS. Ma entro il 2017 l’agenzia di Houston intende comunque rendersi autonoma dalla Russia nei lanci dell’uomo verso lo spazio. «Dobbiamo scegliere se investire in nuove infrastrutture o continuare a pagare centinaia di milioni di dollari ogni anno ai russi» ha dichiarato Beutel.


Niente politica, siamo astronauti

Ma lassù come l’avranno presa gli astronauti? Apparentemente bene. A rasserenare gli animi contribuisce Chris Hadfield, il comandante canadese della ISS divenuto una star grazie ai video inviati dal cosmo: in una recente intervista il veterano spaziale ricorda infatti che, una volta in orbita, le relazioni diplomatiche non sono più un problema dei cosmonauti, il cui unico obiettivo è quello di essere una squadra e sopravvivere in un ambiente ostile.

Ti potrebbero interessare

Le invenzioni nate dalla ricerca spaziale
VAI ALLA GALLERY (N foto)

Sette coraggiosi astronauti animali
VAI ALLA GALLERY (N foto)

La conquista dello spazio per immagini
VAI ALLA GALLERY (N foto)

4 aprile 2014 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La vita straordinaria di Rita Levi-Montalcini, l'unica scienziata italiana premiata con il Nobel: dall'infanzia dorata alle leggi razziali, dagli studi in America ai legami con una famiglia molto unita, colta e piena di talenti. E ancora: l'impresa in Antartide di Ernest Shackleton; i referendum che hanno cambiato il corso della Storia; le prime case popolari del quartiere Fuggerei, ad Augusta; il mito, controverso, di Federico Barbarossa.

ABBONATI A 29,90€

Tutto quello che la scienza ha scoperto sui buchi neri: fino a 50 anni fa si dubitava della loro esistenza, ora se ne contano miliardi di miliardi. Inoltre, come funziona la nostra memoria; l'innovativa tecnica per far tornare a camminare le persone paraplegiche; la teconoguerra in Ucraina: quali sono le armi tecnologiche usate.

ABBONATI A 31,90€
Follow us