Spazio

La Nasa lancia LADEE, alla scoperta dell'atmosfera lunare

Il nostro satellite ha un'atmosfera sottile e ancora poco conosciuta che lo accomuna ad altri corpi celesti del Sistema Solare: al via una missione per imparare a conoscerla.

Sarà anche vero che da troppi anni la Nasa non manda astronauti sulla Luna, ma le sonde, sopra e intorno al nostro satellite, non mancano.

L'ultima in ordine di tempo partirà proprio oggi dalla base Wallops Flight Facility in Virginia: il suo nome è LADEE (Lunar Atmosphere and Dust Environment Explorer) e ha l'obiettivo ben preciso di studiare la composizione e le proprietà della sottile atmosfera lunare.



Sorella luna
VAI ALLA GALLERY (N foto)

«Anche la Luna ha un'atmosfera» spiega Brian Day del Lunar Science Institute della Nasa. «Le persone ne rimangono sempre stupite. Abbiamo iniziato ad esplorarla quando ci siamo stati con le missioni Apollo, ma non siamo ancora riusciti a rispondere ad alcune domande: quanto è estesa, di che cosa è fatta e come cambia di mese in mese».

L'orbiter studierà le polveri di regolite che la compongono grazie a tre speciali strumenti: un rivelatore di polvere, uno spettrometro di massa neutra e uno spettrometro ultravioletto/visibile. LADEE rimarrà in orbita intorno alla Terra per 23 giorni lasciandosi dolcemente spostare dall'attrazione gravitazionale della Luna, per poi entrare, con una piccola accelerata, nell'orbita lunare.

Uno dei misteri che l'orbiter dovrà chiarire è quello dei cosiddetti "raggi crepuscolari": strani bagliori che gli astronauti delle missioni Apollo hanno visto dal modulo di comando mentre orbitavano intorno al nostro satellite, prima dell'alba e del tramonto lunare. In base alle prime supposizioni si tratterebbe di una miscela di polveri impalpabili che si alzano dalla superficie lunare quando questa è colpita dai raggi solari. Innalzandosi, i granelli di polvere incontrerebbero i gas presenti nella tenue atmosfera lunare, come argon ed elio, generando il fenomeno ottico. Ma questa è - per ora - soltanto un'ipotesi tutta da chiarire.

Stregati dalla Luna: 10 leggende incredibili sul nostro satellite

L'orbiter testerà anche un nuovo sistema di comunicazione. I veicoli spaziali si basano generalmente sulle onde radio per trasmettere dati. Ma la lunghezza di queste onde limita la quantità di informazioni che si possono inviare in un certo lasso di tempo. L'orbiter avrà a bordo un sistema di comunicazione laser con onde nel vicino infrarosso migliaia di volte più corte, che renderanno possibile mandare segnali sulla Terra a 622 megabit al secondo, sei volte più velocemente di quanto avvenga ora. Questo nuovo sistema permetterà, per esempio, la trasmissione di video in HD, e potrebbe tornare utile anche in caso di future missioni su Marte.

Ti potrebbero interessare anche:

E se al posto della Luna ci fosse... Giove, o Venere? Impressionanti fotoritocchi

Illusioni ottiche con la Luna: le foto
Video: in volo radente sulla superficie lunare
Altre notizie e curiosità sul nostro satellite

6 settembre 2013 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us