La magnifica fine di una stella

La galassia si colora dopo lo scoppio di una supernova.

200275153413_16
|

La magnifica fine di una stella
La galassia si colora dopo lo scoppio di una supernova.

 

Lo spettacolo pirotecnico colto da Hubble nella nostra galassia: è questo ciò che rimane di una stella (Foto NASA). Clicca qui per ingrandire l'immagine (attenzione, l'immagine è di quasi 400 kbyte).
Lo spettacolo pirotecnico colto da Hubble nella nostra galassia: è questo ciò che rimane di una stella (Foto NASA).
Clicca qui per ingrandire l'immagine
(attenzione, l'immagine è di quasi 400 kbyte).

 

Una recente immagine catturata dal telescopio spaziale della NASA, l'Hubble, mostra ciò che rimane dell'esplosione di una stella avvenuta 10.000 anni fa e visibile dalla terra fin dalla fine del 1600. Il violentissimo scoppio, che ha determinato la morte di una stella dalle dimensioni 15-25 volte maggiori di quelle del sole, ha sparso detriti nella nostra galassia sparandoli a una velocità stimata attorno ai 72 milioni di chilometri all'ora. Ciò che si può osservare oggi è questo insieme di nodi gassosi colorati, denominato dagli scienziati Cassiopea A.
Fuochi d'artificio. I colori, che ne rendono spettacolare l'osservazione, sono dovuti alla presenza di diversi elementi chimici, quali l'ossigeno, che produce bagliori blu, e lo zolfo, che li genera rossi. La combinazione dei due elementi invece causa riflessi bianchi, rosa e arancio.

(Notizia aggiornata al 1 settembre 2002)

 

5 luglio 2002