La danza dei buchi neri

Al centro di una lontana radiogalassia, due buchi neri girano l'uno attorno all'altro.

2003520173421_14

La danza dei buchi neri
Al centro di una lontana radiogalassia, due buchi neri girano l'uno attorno all'altro.
La radiogalassia 3C 66B, dove sono stati scoperti i buchi neri che formano un duetto.©Nrao-Aui
La radiogalassia 3C 66B, dove sono stati scoperti i buchi neri che formano un duetto.
©Nrao-Aui
Alcuni ricercatori giapponesi hanno trovato le prove di una straordinaria formazione stellare; due buchi neri che ruotano l'uno attorno all'altro, come accade per le cosiddette stelle doppie. Poiché non è possibile vedere direttamente un buco nero (la luce non riesce infatti a sfuggire da questa stella supermassiccia) gli astronomi giapponesi hanno utilizzato il cosiddetto Very Long Baseline Interferometer, una serie di antenne collegate in network che “vedono” le onde radio.
Hanno costruito in questo modo un'immagine molto definita della radio galassia 3C 66B. Hanno scoperto che il nucleo di questa galassia contiene due buchi neri estremamente massicci che ruotano l'uno attorno all'altro seguendo un'orbita ellittica, proprio come se fossero due corpi celesti “normali”. I due immensi buchi neri si sono avvicinati quando due galassie si sono scontrate e fuse, fino a formare un'unica galassia. Il risultato della ricerca conferma l'attuale modello di fusione galattica, dicono i ricercatori.

(Notizia aggiornata al 20 maggio 2003)

20 Maggio 2003