Ecco perché la Luna ha due facce così differenti

Una Luna, due facce profondamente diverse: sarebbe questo il risultato del catastrofico impatto tra un gigantesco asteroide e il nostro satellite, avvenuto quando la Luna era ancora giovane.

il-sorgere-della-luna_amorvena-mengarelli
La faccia della Luna rivolta sempre verso di noi ha più "mari": sono antiche pianure che si sono formate a causa della fuoriuscita di magma dall'interno del satellite. Per approfondire: quello che sappiamo sull'origine della Luna.|Amorvena Mengarelli / Focus.it

Una ci guarda, l'altra no... Ma le differenze fra le due facce della Luna sono più profonde di così. La crosta del lato perennemente nascosto alla vista è più spessa, mentre quella rivolta dalla nostra parte è più sottile. È per questo che gli asteroidi che nel tempo hanno colpito la faccia visibile hanno lasciato meno tracce: facevano un cratere profondo... che veniva riempito dal magma sottostante.

 

Il lato nascosto della Luna (chiamato "oscuro" anche se oscuro non è) fotografato dagli astronauti dell'Apollo 16. Curiosità: superluna e microluna, cosa sono e quando si verificano. | Nasa

Ora, grazie alle simulazioni basate sui dati raccolti dai satelliti, abbiamo un indizio sul colpevole dell'asimmetria lunare: un gigantesco asteroide che colpì la faccia visibile miliardi di anni fa.

 

Pugni spaziali. I ricercatori dell'Università della Scienza e Tecnologia di Macao hanno messo alla prova diversi scenari per spiegare la strana conformazione del nostro satellite.

 

Fra i 360 scenari simulati, gli unici a portare alla situazione attuale sono quelli che considerano l'impatto con un asteroide (o meglio, con un piccolo pianeta nano) del diametro di 750 km che avrebbe colpito la Luna a oltre 23.000 km/h.

 

la Cina sulla Luna: le foto da Chang'e-4 e dal suo rover, Yutu-2
Un'immagine del rover cinese Yutu-2, mentre muove i primi passi sul suolo del lato nascosto della Luna. Vedi anche: Chang'e-4 e Yutu-2, le foto dal lato nascosto della Luna. | CLEP/CNSA

Un impatto disastroso capace di scaraventare nello Spazio buona parte della crosta del nostro satellite: parte di questo materiale sarebbe poi ricaduto sul lato opposto, accumulandosi per uno spessore di 10 km.

 

Cicatrici lunari. Questa ipotesi è supportata anche dalla composizione chimica della superficie lunare: sulla faccia "in luce" c'è infatti più abbondanza di minerali che si formano a causa degli impatti di asteroidi, come il pirosseno. La faccia della Luna che ci guarda è sempre stata simbolo di romanticismo, ma sembra anche che, delle due, sia quella con il passato più violento.

07 Giugno 2019 | Davide Lizzani