Spazio

La capsula Dragon vissuta due volte

Anche il secondo viaggio del cargo riciclato di SpaceX si è concluso con successo (e con una foto memorabile). Riportati a Terra alcuni importanti esperimenti svolti in orbita.

Non è una stella cadente, quella scia luminosa che sfreccia in atmosfera nella foto qui sopra, ma il cargo di SpaceX Dragon, fotografato durante il suo rientro sulla Terra dall'astronauta Jack Fischer, in missione sulla ISS.

L'evento è notevole perché si tratta di una capsula riciclata: è ammarata nel Pacifico nel primo pomeriggio del 3 luglio, concludendo così anche la sua seconda missione in orbita. Si tratta del primo "secondo volo" per una navicella commerciale verso e dalla ISS, nonché del primo dalla fine dell'era degli Shuttle.

Il viaggio di andata. La navicella dell'azienda di Elon Musk, già utilizzata una prima volta nello Spazio nel 2014, era stata lanciata lo scorso 3 giugno da un Falcon 9 (anch'esso riciclabile) per essere agguantata, dopo un viaggio di circa 41 ore, dal braccio robotico della ISS. A bordo aveva 2.700 kg di rifornimenti e materiale sperimentale che sono stati scaricati sulla Stazione Spaziale.

Il ritorno. A differenza di altri cargo che fanno la spola tra la Terra e la ISS (la navicella Russa Progress, la giapponese HTV e l'americana Cygnus) la Dragon è in grado di riportare un carico sulla Terra, perché (salvo alcune componenti, come i pannelli solari) non si disintegra in atmosfera. Dopo un mese di permanenza in orbita, agganciata alla ISS, la capsula è stata liberata dal Canadarm-2 e alle 14.10 del 3 luglio, dopo un viaggio di 5 ore, si è tuffata nel Pacifico.

Carica. Sulla Terra ha riportato 1,8 tonnellate di materiale ed esperimenti scientifici, inclusi il Fruit Fly Lab-02, un esperimento che indaga gli effetti della microgravità sul cuore dei moscerini della frutta, uno studio sull'osteoporosi e uno sulle cellule staminali.

5 luglio 2017 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La morte atroce (e misteriosa) di Montezuma, la furia predatrice dei conquistadores, lo splendore della civiltà azteca perduta per sempre: un tuffo nell'America del sedicesimo secolo, per rivivere le tappe della conquista spagnola e le sue tragiche conseguenze. 

ABBONATI A 29,90€

Il ghiaccio conserva la storia del Pianeta: ecco come emergono tutti i segreti nascosti da milioni di anni. Inoltre: le aziende agricole verticali che risparmiano terra e acqua; i tecno spazzini del web che filtrano miliardi di contenuti; come sarà il deposito nazionale che conterrà le nostre scorie radioattive; a che cosa ci serve davvero la mimica facciale.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa sono i pianeti puffy? Pianeti gassosi di dimensioni molto grandi ma di densità molto bassa. La masturbazione è sempre stata un tabù? No, basta rileggere la storia della sessualità. E ancora: perché al formaggio non si può essere indifferenti? A quali letture si dedicano uomini e donne quando sono... in bagno?

ABBONATI A 29,90€
Follow us