Spazio

La ‘bufala’ del cratere lèttone

Il giallo del cratere formatosi in Lettonia per il presunto impatto di una meteorite è stato in breve  risolto: si è trattato di una montatura. La...

Il giallo del cratere formatosi in Lettonia per il presunto impatto di una meteorite è stato in breve risolto: si è trattato di una montatura. La bufala è stata organizzata dalla compagnia telefonica svedese Tele2, presente in tutta Europa, per attirare l'attenzione di tutto il mondo sul Paese baltico, ha spiegato il direttore commerciale della compagnia Janis Sprogis. E si può dire che la trovata è perfettamente riuscita. Per 24 ore la Lettonia è stata su tutte le prime pagine dei giornali e di questo evento hanno palato quasi tutti i telegiornali. Chi non ha gradito affatto lo scherzo è stato proprio il governo di Riga. Il ministro dell'Interno Linda Murniece ha duramente condannato la trovata : "Stiamo calcolando il denaro che è stato speso. Sfortunatamente il denaro non ci ripagherà per il fatto che Tele2 ha preso in giro la gente e le nostre strutture".

Il “cratere da impatto” di Mazsalaca. Non è un cratere da impatto, ma un cratere prodotto dalla detonazione di una decina di chilogrammi di esplosivo.

Tutto è iniziato domenica scorsa quando gli abitanti, forse complici, di un villaggio della zona paludosa di Mazsalaca, nel nord del Paese baltico in prossimità del confine con l’Estonia, hanno trovato un cratere largo una decina di metri e profondo 5 metri. I residenti avevano riferito di aver chiamato i vigili del fuoco per segnalare delle fiamme che si erano sviluppate in un campo.

Il cratere mostra nel centro una grossa traccia di terra bruciata. Subito si è parlato dell’impatto di una meteorite o di un satellite artificiale. Ma i primi rilievi non hanno confermato né smentito questa ipotesi.

La cosa che più mi ha meravigliato è ciò che ho letto su un lancio di agenzia, il quale riportava che una “esperta” ha asserito che “non si poteva trattare dell’impatto di una meteorite perché nella zona non è stata registrata alcuna radioattività”. E ci risiamo!

LE METEORITI NON SONO RADIOATTIVE!!!

Gli elementi che, appena ho potuto vedere le immagini, mi hanno fatto subito capire che non si tratta di un cratere da impatto prodotto dalla caduta di un corpo cosmico o di un oggetto spaziale sono stati i seguenti:

- la macchia scura sul fondo del cratere, che ricorda tanto il segno che viene lasciato sul terreno dall’esplosione di una carica di tritolo;

- l’assenza di meteoriti nella zona;

- il cratere presenta un bordo rialzato, ma non una di una raggiera di materiale eiettato, tipica dei crateri da impatto.

Il cratere da impatto di Carancas in Perù, originato dalla caduta di un piccolo corpo cosmico. Le tre frecce piccole indicano una delle raggiere di materiale eiettato.

Un cratere simile fu prodotto il 15 settembre 2007 in Perù nella zona di Carancas, sulle rive del lago Titicaca, ma in questo caso furono ritrovate numerose meteoriti e, come si può vedere dall’immagine, il cratere presenta all’esterno una raggiera di ejecta.

27 ottobre 2009 Mario Di Martino

Codici Sconto

74 Coupon e Nuovi Sconti
Codice Sconto Asos

Codice Sconto Asos

Sconto Asos Italia 25%

Codice Sconto Farfetch

Codice Sconto Farfetch

Codice Sconto Farfetch - risparmia il 10%

Codice Sconto Luisa Via Roma

Codice Sconto Luisa Via Roma

Codice Sconto Luisa Via Roma del 40%

Codice Sconto Yoox

Codice Sconto Yoox

Codice Promo Yoox 15% con iscrizione

Codice Sconto Zalando Prive

Codice Sconto Zalando Prive

Zalando Prive Coupon Spedizione a soli 4,90€

Codice Sconto Footlocker

Codice Sconto Footlocker

Buono FootLocker del 10% per studenti

Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us