L'osservatorio di Paranal e il Very Large Telescope

Abbiamo visitato per voi il Very Large Telescope, a oggi il telescopio “a terra” più potente del mondo.

0000010020030040050060070080090100110120130140150160170180190200210221023001_065_cover_previewApprofondimenti
000

All'osservatorio di Paranal, nel deserto di Atacama (Cile), è installato il Very Large Telescope, il telescopio “a terra” più potente del mondo. Di fatto si tratta di 4 telescopi gemelli, ciascuno con uno specchio di 8,2 metri di diametro, che possono lavorare singolarmente oppure, più raramente, “unendo le forze” in 2, 3 o tutti e 4 insieme.
L'osservatorio si trova a 2.600 metri di altezza nel deserto di Atacama, in Cile: uno dei luoghi più aridi della Terra, dove è praticamente sempre sereno e l'inquinamento luminoso è assente.

001

Paranal: in primo piano uffici e laboratori, in alto, i telescopi.

002

La cosiddetta “Residencia”, cioè il luogo dove abitano gli astronomi che lavorano a Paranal. C'è anche una piscina coperta!

003

Il tetto a cupola della Residencia ha un telo che di notte la copre dall'interno, in modo da non far fuoriuscire la luce.

004

L'esterno della cupola della Residencia, a bassissimo impatto sull'ambiente. Alla Residencia sono state ambientate alcune scene del film di James Bond Quantum of Solace.

005

La strada che porta dal “campo base” ai telescopi.

006

La piattaforma a circa 2.600 metri su cui si trovano i 4 telescopi del Vlt, oltre ad alcuni altri.

007

Uno dei telescopi del Vlt e,davanti, uno dei 4 telescopi ausiliari da 1,8 metri.

008

L'unità 4 del Vlt: questo telescopio è chiamato Yapun, che nella lingua dei Mapuche, gli abitanti indigeni del Cile meridionale, indica il pianeta Venere.

009

Il grande specchio principale di 8,2 metri.

010

Uno dei Vlt al tramonto.

011

Tramonto sulla piattaforma di Paranal. Si vede il telescopio n. 3 dei quattro ausiliari. Sono usati per misure interferometriche, cioè combinando le osservazioni dei 4 telescopi tra loro, quando i telescopi più grandi sono impegnati in altri lavori.

012

Il telescopi ausiliario n. 3 e sullo sfondo Cerro Armazones, dove si sta lavorando per il futuro telescopio E-Elt da 39 metri.

013

Il mare di nuvole sotto la cima di Cerro Paranal.

014

La Via Lattea ripresa da Paranal con una normale macchina fotografica e una posa di circa 20 secondi. Si vedono anche la Grande e la Piccola Nube di Magellano.

015

Uno dei tunnel sotterranei che collegano i quattro telescopi del Vlt.

016

La postazione di controllo di uno dei telescopi del Vlt.

017

La postazione di controllo di uno dei telescopi del Vlt.

018

La porta di uno degli uffici del centro di controllo.

019

Il telescopio 2: Kueyen (Luna).

020

Il tecnico di turno effettua la procedura di apertura della cupola per le osservazioni.

021

Panoramica della piattaforma di Paranal.

0221

La piattaforma di notte: al centro della foto è ben visibile la costellazione di Orione, ma sottosopra rispetto alle nostre latitudini.

023

Un'altra immagine notturna. Orione è sulla destra.

001_065_cover_preview

L'ultimo Focus Extra in edicola è dedicato all'Universo, ai suoi misteri e ai suoi abitanti (eh sì, è molto probabile che non siamo soli).
Guarda un'anteprima del numero o scarica la copia digitale per iOS, Android, Amazon e web (Zinio)

All'osservatorio di Paranal, nel deserto di Atacama (Cile), è installato il Very Large Telescope, il telescopio “a terra” più potente del mondo. Di fatto si tratta di 4 telescopi gemelli, ciascuno con uno specchio di 8,2 metri di diametro, che possono lavorare singolarmente oppure, più raramente, “unendo le forze” in 2, 3 o tutti e 4 insieme.
L'osservatorio si trova a 2.600 metri di altezza nel deserto di Atacama, in Cile: uno dei luoghi più aridi della Terra, dove è praticamente sempre sereno e l'inquinamento luminoso è assente.