Spazio

Prove tecniche di rientro spaziale per l'ESA

Una navicella automatica realizzata dall'ESO aiuterà gli scienziati ad approfondire i problemi legati al rientro dallo spazio di uomini e mezzi.

Si chiama IXV, acronimo di Intermediate Experimental Veichle, e il suo lancio, previsto per la fine di ottobre, potrebbe essere uno degli eventi spaziali più importanti del 2014. Stiamo parlando della prima navicella spaziale europea, un veicolo automatico realizzato dall’ESA che servirà agli scienziati per studiare tutte le problematiche legate al rientro sulla Terra delle missioni spaziali.

La difficile strada verso casa
L’attraversamento dell’atmosfera è infatti uno degli aspetti più critici dei viaggi nel cosmo: le navicelle raggiungono velocità di poco inferiori agli 8km/secondo e, a causa dell’attrito, devono sopportare temperature fino a 1600°C.
A metà strada tra una capsula tipo Soyuz e uno Shuttle, IXV è di fatto una grande ala piatta lunga circa 5 metri ed è dotata di razzi che le consentono una certa manovrabilità.
Il primo test della navicella è previsto per la fine di ottobre: il veicolo sarà portato a 412 km di altezza da un razzo Vega e da qui si tufferà verso il Pacifico a più di 4500 km orari di velocità. L’ultima parte della discesa sarà frenata da un grande paracadute che dovrebbe garantire un ammaraggio dolce e senza traumi.

301 sensori
Tutte le fasi del volo saranno monitorate da 300 sensori e da una telecamera all’infrarosso che terrà sotto controllo i flussi di calore su tutta la superficie della navicella.
Per ora IXV può rientrare solo nell’acqua: per motivi di costo non è stata equipaggiata per atterraggi al suolo come gli Shuttle o le Soyuz.

Italia alla conquista dello spazio
IXV porterà nel cosmo anche un po’ di Italia: al progetto hanno infatti partecipato numerose aziende e istituti di ricerca tricolori tra cui Thales Alenia Space, Avio, Alenia Aermacchi, Selex Es, Telespazio, AeroSekur, TelematicSolutions, Neri, i centri Altec e Cira di Capua e l’Università La Sapienza di Roma.
Il progetto, il cui costo complessivo è di circa 200 milioni di euro, si svilupperà nei prossimi anni con prove di trasporto e rientro dallo spazio di strumenti per l’osservazione della Terra. Il primo obiettivo del progetto resta comunque l’acquisizione delle capacità necessarie per andare e tornare dal cosmo in assoluta sicurezza.

Ti potrebbero interessare
La conquista dello spazio per immagini
15 anni di ISS in 15 foto
Colonie spaziali a zampa di elefante

Le immagini di IXV in costruzione nei laboratori di Thales Alenia Space
VAI ALLA GALLERY (N foto)

26 marzo 2014 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us