Spazio

InSight su Marte: la trivella funziona di nuovo

Ingegneria e creatività hanno permesso di trovare la soluzione: la trivella della sonda InSight ha ricominciato a scavare nel suolo di Marte.

Riparare con successo una sonda da 500 milioni di dollari operando da una distanza di oltre 200 milioni di km: è l’ultimo successo dei tecnici della NASA, che qualche giorno fa hanno confermato di aver rimesso in funzione lo strumento di perforazione della sonda InSight, bloccato a 35 cm di profondità. Giunta su Marte il 26 novembre 2018, InSight ha numerosi compiti: tra questi, quello di perforare fino a 5 metri di profondità nel suolo del pianeta per misurarne la temperatura.

Guasto spaziale. Ma per la sonda e gli scienziati i problemi sono iniziati pochi giorni dopo l’inizio della trivellazione, quando la punta si è improvvisamente bloccata dopo essere penetrata nel terreno per soli 35 centimetri. Tutta colpa della mancanza di "grip" (presa) tra il terreno e il meccanismo di scavo.


In un primo tentativo di risoluzione dell’inconveniente i tecnici della NASA avevano provato a utilizzare (in modo improprio) come pala il braccio meccanico della sonda per riempire di terra la perforazione e ripristinare le condizioni ottimali di attrito tra il terreno e il perforatore. L’operazione era però fallita, costringendo gli scienziati a pensare a qualcosa d’altro.


Colpo di genio. L’intoppo è stato poi risolto sempre grazie al braccio meccanico di InSight, questa volta utilizzato come "puntello" per generare una leggera pressione laterale sulla sonda e sul perforatore, per rimetterlo in funzione: la manovra ha funzionato.

L'operazione, delicata a causa della distanza siderale e impossibile da replicare in casi di fallimento, è stata prima simulata in laboratorio e poi applicata: "con l'aiuto del mio braccio robotico, la talpa sta scavando di nuovo!", dichiara "InSight" in prima persona:

With an assist from my robotic arm, the mole is digging again! We are just starting this new campaign, and are hopeful we can continue to dig.

26 ottobre 2019 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us